Formula E | Presentata la nuova Gen2 Evo, al debutto nel 2020/21 [FOTO e VIDEO]

Un nuovo design

La Formula E ha svelato la nuova Gen2 Evo, la monoposto che verrà usata nella prossima stagione.

Dopo aver anticipato l’uscita nei giorni scorsi, la Formula E ha finalmente svelato la nuova Gen2 Evo, la monoposto che debutterà in pista a partire dalla prossima stagione 2020/21. La vettura ha ricevuto alcune migliorie e modifiche al design, tra cui una vistosa pinna posteriore.

Diversi cambiamenti aerodinamici ed estetici

Sono ben visibili i cambiamenti effettuati sull’evoluzione dell’attuale Generazione di monoposto elettriche: a cominciare dalla pinna posteriore, proseguendo poi con un’ala posteriore divisa in due, un nuovo alettone anteriore molto più semplice e l’eliminazione dei copriruota sia davanti che dietro. «La Gen2 si distingue già come una delle auto da corsa più sorprendenti in pista e, proprio come suggerisce il nome, la Gen2 Evo è un’altra evoluzione dal design caratteristico», ha dichiarato Alejandro Agag, Presidente della Formula E. «Come abbiamo fatto con l’auto di prima generazione, la Gen2 Evo è stata dotata di una carrozzeria riprofilata per renderla più snella e meno goffa. Vorrei ringraziare il presidente della FIA Jean Todt e tutto il suo team per aver realizzato questa evoluzione. Il suo design futuristico mostra ancora una volta che la Formula E è una categoria innovativa sia nei progressi tecnologici che nel design».

Todt: un futuro verso la mobilità sostenibile

«La Formula E è alla sua sesta stagione, ma la tecnologia al suo interno ha fatto molta strada e può essere di beneficio per tutti gli utenti su strada», ha aggiunto Todt. «Sono lieto che con la promozione a Campionato del Mondo vedremo un’ulteriore evoluzione della Gen2. Questo approccio ha contribuito all’espansione del campionato e della sua competitività, che sta aprendo la strada a un futuro della mobilità urbana sostenibile». La Gen2 Evo sarà presentata ufficialmente al Geneva International Motor Show il prossimo 3 marzo.

Leggi altri articoli in Formula E

Commenti chiusi

Articoli correlati