WRC | I piloti supportati da Citroen al Rallye Monte Carlo 2020

Tornando in gara le Citroen C3 R5

Al Rallye di Monte Carlo ci saranno sei equipaggi sulle Citroen C3 R5, con Ostberg capofila per il WRC2 e gli altri impegnati nel WRC3
WRC | I piloti supportati da Citroen al Rallye Monte Carlo 2020

Chiusa la porta principale del campionato WRC, Citroen Racing non abbandona comunque il Mondiale Rally, presentandosi nelle vesti di supporto per i suoi team clienti impegnati nel WRC2 e WRC3 con la C3 R5.

Questo varrà per tutta la stagione iridata 2020, a partire dall’imminente Rallye di Monte Carlo (qui la start list completa), e sarà contestualmente utile per lo sviluppo della vettura (nulla di meglio che potenziarla e farla evolvere mettendola alla prova in contesti competitivi). Avevamo già anticipato questo nuovo corso di Citroen nel WRC, adesso vediamo nei dettagli come si articolerà.

Ostberg riconfermato con Citroen nel WRC2

A godere dell’appoggio ufficiale da parte della realtà di Satory saranno sei equipaggi in tutto, a partire da quello formato da Mads Ostberg e Torstein Eriksen, che vedremo in gara con il team cliente PH Sport ancora una volta nel WRC2, lungo otto appuntamenti stagionali del Mondiale (Monte Carlo, Svezia, Portogallo, Italia, Finlandia, Germania, Galles e Giappone). Dopo il rodaggio nel fu WRC2 Pro dei team ufficiali lo scorso anno, sempre con la C3 R5, l’equipaggio norvegese punta a rilanciarsi ancora una volta e migliorare il secondo posto nella categoria ottenuto nel 2019, a 31 punti di scarto dal campione Kalle Rovanpera, ora passato alle WRC Plus con Toyota. Anche Ostberg confida in cuor suo di tornare a calcare in futuro i palcoscenici nelle alte sfere del Mondiale Rally, ed il successo nel WRC2 2020, obiettivo a cui punta, lo aiuterebbe a rimettersi in gioco in un team ufficiale per la stagione successiva. Al suo fianco, oltre a Citroen Racing, anche Total e Michelin.

Commenta così Ostberg la sua riconferma: «Sono molto contento dell’opportunità di poter continuare con tutto il team. Lo scorso anno abbiamo lavorato molto sullo sviluppo della vettura, con modifiche a freni, sospensioni e prestazioni del motore. Tutte queste migliorie dovrebbero darci un netto vantaggio quest’anno, e permetterci di batterci per il titolo. Io e Torstein abbiamo ben chiaro il nostro obiettivo: vincere il maggior numero possibile di rally per aggiudicarci il titolo».

Citroen punta sul giovane Yohan Rossel

La casa francese supporterà anche una serie di piloti nel WRC3 come Yohan Rossel, che godrà anche dell’appoggio della Federazione Francese dello Sport Automobilistico (FFSA) e correrà in squadra con Ostberg in PH Sport. Il 24enne transalpino ha in curriculum la vittoria nel monomarca del 208 Rally Cup nel 2018 ed il trionfo nel Campionato Francese Asfalto nel 2019, proprio con la C3 R5. Per lui ora l’impegno in sei appuntamenti del WRC3 assieme al navigatore Benoît Fulcrand: si comincia dal Monte Carlo, per poi proseguire in Portogallo, al Rally Italia Sardegna, in Finlandia, Germania e infine al Rally del Galles.

«Sono molto felice di poter continuare l’avventura con Citroën Racing e con il supporto della Federazione Francese dello Sport Automobilistico», sono le parole di Rossel. «Ci siamo fatti strada grazie ai campionati promozionali organizzati da Citroën e Peugeot, e ora abbiamo la possibilità di partecipare alla nostra prima stagione completa nel mondiale grazie al sostegno di Citroën, Total e Michelin. Abbiamo molto da imparare e soprattutto cercheremo di non commettere errori per posizionarci bene in classifica. Sono contento di avere Mads come compagno di squadra in questa stagione; la sua esperienza nel mondiale sarà sicuramente di grande aiuto, soprattutto a Monte Carlo, dove la scelta degli pneumatici adatti è sempre una grande sfida. Ho vinto nella categoria 2 ruote motrici l’anno scorso e non vedo l’ora di affrontare questo rally leggendario con una 4 ruote motrici».

«Sono molto felice di proseguire la nostra collaborazione con Citroën e condividere questa stagione con Yohan», ribatte Ostberg. «Avere un compagno di squadra è sempre utile».

Gli altri piloti Citroen impegnati al Rallye Monte Carlo 2020

Sempre nel WRC3 e sempre supportati da Citroen e dalla FFSA correranno anche Eric Camilli e Nicolas Ciamin, con il primo che ha ottenuto tra i privati del Mondiale Rally il successo di categoria al Rally di Catalogna, mentre è ancora da definire nel dettaglio il programma stagione di Yoann Bonato, già al lavoro per lo sviluppo della C3 R5. A Monte Carlo completerà lo schieramento delle sei vetture francesi tra WRC2 e WRC3 il campione nazionale spagnolo rally Pepe López, anch’egli tra i privati.

«Nel 2019, il costante lavoro sullo sviluppo della C3 R5 ci ha permesso di ottenere numerose vittorie nel corso della stagione. Per il 2020, l’obiettivo è continuare su questa strada, potenziare la nostra presenza nei principali campionati nazionali e internazionali, e permettere ai piloti di esprimere il massimo al volante di C3 R5», sono le parole del Responsabile Competizione Clienti, Citroën Racing, Didier Clément. «Dal Rally di Monte Carlo, appuntamento emblematico per Citroën, siamo felici di poter contare sull’esperienza e la velocità di Mads Østberg, in squadra con il giovane talento francese Yohan Rossel. A loro si aggiungono altri quattro piloti altrettanto ambiziosi e competitivi. Non possiamo che essere contenti del grande interesse suscitato da C3 R5, e siamo impazienti di vederla affrontare questo Rally tanto prestigioso quanto impegnativo».

Prima del Rallye di Monte Carlo che scatterà questo mercoledì, gli equipaggi Citroen francesi e norvegesi hanno preso parte ad una sessione di test di una settimana sulle Alpi transalpine.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati