TCR – Conclusi i test BoP a Valencia

I risultati saranno svelati a metà marzo

TCR – Conclusi i test BoP a Valencia

I test del Balance of Performance del TCR si sono conclusi ieri a Valencia. Tutte le vetture non chiuso senza problemi e non ci sono stati altri incidenti dopo quello di Gianni Morbidelli che, a causa di un guasto al tubo dei freni, è andato dritto in curva 1 al volante della Renault Megane TCR. Dopo le cure al centro medico, il pesarese è tornato ad affiancare Daniel Lloyd.

“È stato emozionante guidare tutte le macchine e capire le loro differenze”, ha  detto Lloyd. “Eravamo impegnati con il programma creato dallo staff tecnico del TCR, soprattutto perché avevamo a che fare con così tanti produttori diversi. Penso che abbiamo fatto un buon lavoro e abbiamo esaminato tutto ciò che doveva essere fatto. È stato fondamentale abituarsi velocemente ad ogni auto. Abbiamo fatto cinque o sei giri con gomme usate e poi gomme con gomme nuove, cercando di essere veloci e coerenti. La coerenza era la priorità. Non si trattava di impostare il giro più veloce, ma di passare attraverso lo stesso processo con tutte le vetture: il riscaldamento delle gomme e il rispetto dei limiti di pista hanno stabilito un ritmo costant”.

È stata anche la prima volta di Lloyd con i pneumatici Yokohama. “Sono rimasto colpito. La grande cosa è la loro consistenza, non importa il modello dell’auto. Si sono comportati bene e allo stesso modo. Si sono riscaldati nello stesso tempo e hanno fatto il giro più veloce nello stesso giro. Il secondo giro veloce è stato sempre il più veloce. E poi sono rimasti costanti nonostante le basse temperature e senza l’uso di scaldoni. Non ci sono state nè forature né altri problemi”.

I risultati del test verranno svelati a metà marzo e detteranno il BoP per tutte le serie TCR in tutto il mondo, incluso il nuovo WTCR.

Leggi altri articoli in Touring

Commenti chiusi

Articoli correlati