La Volkswagen ID.R torna in pista alla Goodwood SpeedWeek e punta a un nuovo record

Nuovo obiettivo per i tedeschi

Tempo di riaccendere i motori per la Volkswagen ID.R, pronta a cogliere un nuovo record alla Goodwood SpeedWeek di questo fine settimana.
La Volkswagen ID.R torna in pista alla Goodwood SpeedWeek e punta a un nuovo record

È passato un anno dal record ottenuto in Cina sulla Big State Road, incastonata nel monte Tianmen, ma ora è tempo di ritornare di nuovo in pista: la Volkswagen ID.R, il prototipo elettrico della Casa tedesca, punterà a ottenere il miglior tempo alla Goodwood SpeedWeek.

Nuovo obiettivo: il record sul circuito di Goodwood

L’evento si terrà senza pubblico dal 16 al 18 ottobre, in sostituzione del Festival of Speed e del Revival che sono stati cancellati a causa della pandemia di Coronavirus. La Goodwood SpeedWeek sarà tuttavia visibile in diretta gratuita online sul sito ufficiale del Goodwood Estate. Con una nuova livrea ispirata al design della gamma ID. di serie, la Volkswagen ID.R punta a ottenere il miglior tempo sui 3,8 chilometri dello storico Goodwood Motor Circuit. Per la ID.R, la partecipazione alla Goodwood SpeedWeek è un ponte tra passato e presente. L’attuale record del Goodwood Motor Circuit risale al 1965: in una gara non ufficiale della Formula 1, i piloti Jim Clark e Jackie Stewart segnarono lo stesso tempo di 1’20”4. La ID.R, che detiene già il record assoluto della Goodwood Hill, tenterà di ottenere il miglior tempo anche sullo storico circuito inglese. Nel complesso, l’elettrica da corsa della Volkswagen detiene quattro primati in tre continenti: oltre ai record assoluti di Goodwood Hill, della Pikes Peak e della Big Gate Road, la ID.R ha fatto anche registrare il miglior tempo sul giro per un’elettrica al Nordschleife del Nürburgring.

Il programma della Goodwood SpeedWeek

Gli organizzatori della Goodwood SpeedWeek hanno creato un programma in cui vetture da corsa di ogni epoca si sfideranno in gare coinvolgenti, anche su un circuito da rally con tratti asfaltati e non. Per la Volkswagen Motorsport, la sfida è rappresentata dallo Shootout. La formula è simile alla Hillclimb del Festival of Speed: circa 30 vetture da corsa, divise in classi, percorreranno il circuito una alla volta.
La ID.R parteciperà nella classe dei prototipi. Venerdì e sabato ci saranno i giri di prova e le qualifiche, mentre domenica sarà la volta dello Shootout finale, in cui ciascun partecipante effettuerà un giro cronometrato con partenza da fermo. Il pilota francese Romain Dumas, già detentore dei record al volante della Volkswagen ID.R, avrà un solo tentativo per ottenere il giro più veloce.

Una nuova livrea per la Volkswagen ID.R

Alla Goodwood SpeedWeek, la ID.R si presenterà con una nuova livrea. I designer della Volkswagen hanno scelto i colori blu e argento: il primo identifica le divisioni sportive Volkswagen Motorsport e Volkswagen R, mentre la tinta Scale Silver è una di quelle disponibili per la compatta ID.3, il primo modello di serie basato sull’inedita piattaforma modulare MEB che inaugura la nuova strategia elettrica del Gruppo Volkswagen. Oltre ai colori, un altro elemento fortemente identificativo che la ID.R prende dai modelli di produzione è la struttura a nido d’ape: sulla ID.3, per esempio, questo motivo è presente sul frontale e sui montanti posteriori. Nell’elettrica da corsa da 500 kW (680 CV) questa forma non ha solo una funzione decorativa: l’esagono è anche la struttura essenziale dei rigidissimi materiali compositi di cui sono fatti il telaio e i componenti aerodinamici della ID.R.

Copyright foto: Volkswagen Italia

Leggi altri articoli in Notizie

Commenti chiusi

Articoli correlati