Formula E | Mercedes conquista entrambi i titoli della Race at Home Challenge

Vandoorne campione virtuale

Stoffel Vandoorne conquista il titolo della Race at Home Challenge della Formula E, mentre Mercedes ottiene lo scettro tra i team.
Formula E | Mercedes conquista entrambi i titoli della Race at Home Challenge

Mercedes festeggia due titoli conquistati nella Race at Home Challenge, la serie virtuale creata dalla Formula E durante lo stop forzato conseguente alla pandemia di Coronavirus. Stoffel Vandoorne si porta a casa lo scettro tra i piloti.

Le dichiarazioni di Vandoorne, vincitore della Race at Home Challenge

Una Gran Finale di alto livello per Vandoorne, giunto 2° e in grado di approfittare delle disavventure del suo rivale Pascal Wehrlein. C’è comunque da sottolineare che il belga si è sempre qualificato tra i primi cinque sulla griglia di partenza, cogliendo in tutti e otto gli eventi la top-5: nel dettaglio, una vittoria e cinque podi, per un totale di 154 punti. «Che gara» ha detto Vandoorne al termine dell’ultimo round. «Dopo otto settimane di sim-racing una dietro l’altra, sono molto felice di aver vinto. Abbiamo avuto molte gare fantastiche in questo periodo e abbiamo conquistato un discreto numero di pole position e podi, più una vittoria. Forse avremmo dovuto guadagnare qualche altro successo, ma è stata la nostra costanza a contare alla fine. Oggi abbiam disputato un’altra grande gara con un 2° posto. Ho battagliato intensamente con Pascal ed è fantastico che siamo riusciti a vincere la classifica team. Spero di poter ritornare molto presto a correre veramente ora che abbiamo terminato queste corse virtuali».

Le parole di Nyck de Vries

Anche Nyck de Vries può dire di aver colto buoni risultati, sebbene molte volte sia stato colpito dalla sfortuna. Il pilota nederlandese ha terminato la finale in settima posizione, ma comunque si è congratulato con «il mio compagno di squadra Stoffel per aver vinto. Abbiamo anche vinto tra i team, ma questo dipendeva più da Stoffel che da me. Devo ammettere che ho sviluppato un rapporto di amore-odio con il sim-racing, È stato difficile e stimolante, ma ho imparato molte cose nuove».

Copyright foto: Mercedes-AMG Petronas Motorsport

Leggi altri articoli in Formula E

Commenti chiusi

Articoli correlati