Lamborghini Super Trofeo Europe | Kroes e Afanasiev conquistano la doppietta a Zandvoort

Dominio del duo Bonaldi

Danny Kroes e Sergei Afanasiev conquistato le vittorie del Lamborghini Super Trofeo Europe a Zandvoort.
Lamborghini Super Trofeo Europe | Kroes e Afanasiev conquistano la doppietta a Zandvoort

Una doppietta davvero importante per Danny Kroes e Sergei Afanasiev nel Lamborghini Super Trofeo Europe, protagonista sul circuito di casa del primo a Zandvoort. Per l’equipaggio del Bonaldi Motorsport si tratta di un weekend perfetto, dove si aggiunge la pole position di Gara 1.

Lamborghini Super Trofeo Europe – Zandvoort, Gara 1: la cronaca

Kroes, neo acquisto dello Young Driver Program, è rimasto al comando durante tutto il suo primo stint di guida, cedendo poi il volante a Afanasiev che, a sua volta, è stato impeccabile nel resistere ad uno scatenato Vito Postiglione. L’italiano, che ha rilevato Kikko Galbiati, alla fine ha tagliato il traguardo secondo. Un risultato che ha consentito all’equipaggio della Imperiale Racing, reduce dalla doppietta di Misano, di estendere ulteriormente il proprio vantaggio nella classifica Pro. Ottima la condotta di Jack Bartholomew e Stuart Middleton, che hanno completato il podio chiudendo terzi, sempre con i colori del team Bonaldi Motorsport. Dietro di loro, l’altro binomio della Imperiale Racing formato da Karol Basz e Bartosz Paziewski. Quest’ultimo, dopo le soste, era riuscito a risalire secondo, proprio davanti a Postiglione, ma un’escursione sulla via di fuga nella parte alta del circuito lo ha penalizzato.

Seconda vittoria nella Pro-Am e quinto podio di fila per Shota Abkhazava e Harald Schlegelmilch, che hanno allungato il passo in campionato. Il duo dell’ArtLine Team Georgia ha chiuso settimo assoluto, due posizioni davanti a Robert Zwinger, alla sua prima vittoria in Am con la GT3 Poland. Nella stessa classe, grazie ad un terzo posto, Jake Rattenbury e Mikko Eskelinen (Leipert Motorsport) hanno potuto ridurre il loro “gap” nei confronti del leader Nicolas Gomar, che gli è giunto dietro con la vettura della AGS Events. Benoît e François Semoulin hanno infine ritrovato il gradino più alto del podio che gli mancava dal primo appuntamento di Silverstone, dove avevano centrato due successi nella Lamborghini Cup, in cui sono tornati a guidare la classifica.

Lamborghini Super Trofeo Europe – Zandvoort, Gara 2: la cronaca

Tanto spettacolo e incertezza in Gara 2, soprattutto nelle fasi iniziali quando a portarsi al comando dalla pole è stato Vito Postiglione. Dietro di lui Alberto Di Folco, che avviandosi dalla prima fila è rimasto incollato alla vettura della Imperiale Racing fino a quando è dovuto rientrare ai box con la posteriore sinistra forata, dando il “via libera” a Middleton, il quale si era accodato terzo. Poi il testacoda di Paul Harkema, che aveva guadagnato due posizioni, risalendo sesto e portandosi al comando nella classe Am, in cui è stato Nicolas Gomar a rilevare la testa della corsa. Pochi minuti prima delle soste, Middleton ha superato Postiglione, che ha lasciato il volante a Kikko Galbiati. Dopo i cambi, Davide Venditti (che ha preso il posto di Di Folco sulla vettura del team Target Racing) è finito contro il muro esterno della Hugenholtz bocht, chiamando in causa una prima safety car. Alla ripartenza, con meno di nove minuti dallo scadere del tempo, Kroes ha superato il compagno di squadra Bartholomew portandosi in testa. Galbiati, in quel momento terzo, è finito invece in testacoda rendendo necessaria un’ulteriore neutralizzazione. A un paio di minuti dalla fine il nuovo restart, con Kroes che ha resistito fino al traguardo agli attacchi di Bartholomew, mentre Josef Zaruba e Jakub Knoll hanno festeggiato il terzo posto con i colori della Micanek Motorsport, avendo avuto alla fine ragione sull’altro binomio della Imperiale Racing formato da Karol Basz e Bartosz Paziewki. Shota Abkhazava ha concluso quinto, conquistando assieme a Harald Schlegelmilch la sua seconda vittoria di fila nella Pro-Am, in cui il binomio dell’ArtLine Team Georgia ha consolidato la propria leadership di campionato.

Nella classifica della Pro, Galbiati e Postiglione continuano ad occupare il primo posto, anche se con un solo punto di vantaggio su Afanasiev e Kroes. Conquistando con la AGS Events il suo terzo successo di classe ed il settimo posto assoluto, dopo le due affermazioni di Silverstone, Gomar si è confermato al comando della classifica Am. Seconda vittoria nella Lamborghini Cup per il suo compagno di squadra Joseph Collado, che ha riguadagnato qualche punticino nei confronti di François e Benoît Semoulin, vittoriosi nella gara di sabato.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Endurance & GT

Commenti chiusi

Articoli correlati