Dakar | Alonso assaggia la corsa dei Faraoni sulla Toyota Hilux

Al fianco di Giniel De Villiers

Fernando Alonso ha provato il Toyota Hilux, vincitore della Dakar 2019, avendo come maestro Giniel De Villiers.
Dakar | Alonso assaggia la corsa dei Faraoni sulla Toyota Hilux

Sempre più impegnato su più fronti: Fernando Alonso, dopo aver abbandonato la Formula 1 per correre nel FIA WEC con Toyota, ha completato un test di due giorni sul Toyota Hilux, l’auto vincitrice della Dakar 2019.

Alonso a bordo del Toyota Hilux in Sud Africa

Lo spagnolo ha completato un test di valutazione durato appunto due giorni lo scorso 27-28 marzo, testando l’auto giapponese nel deserto di Kalahari. Toyota Gazoo Racing South Africa ha organizzato la prima speciale per permettere all’asturiano di avere un primo contatto con il mondo del rally raid e iniziare a considerare possibili opzioni per il futuro. «Ho seguito la Dakar e grazie al team Toyota Gazoo Racing ho avuto l’opportunità di venire qui in Sud Africa per testare l’Hilux vincitore», ha dichiarato Alonso. «Ho provato diversi percorsi e auto diverse negli ultimi due anni e questa è stata una grande opportunità. È stato divertente; sicuramente diverso da quello che sono abituato a guidare, ma molto interessante. Abbiamo preso velocità lentamente, imparando giro dopo giro. La Hilux ha una buona presa ed equilibrio, molta potenza e una frenata impressionante. È stato incredibile guidare questa auto». Al fianco del due volte campione del mondo di Formula 1 c’è stato Giniel De Villiers, pilota ufficiale che ha dato qualche dritta. Tornando al pick-up, il Toyota Hilux, che ha vinto la Dakar 2019 nelle mani di Nasser Al Attiyah e Mathieu Baumel a gennaio, è alimentato da un motore V8 da 5 litri, con una potenza di 385 CV e una coppia di 620 Nm. Alonso ha guidato la macchina in due percorsi, il primo da 8 km ed il secondo da 17 km nel deserto.

Alonso pensa alla Dakar 2020?

Non si sa ancora se Alonso parteciperà alla prossima edizione del 2020, soprattutto anche sulle incertezze che girano attorno all’evento che potrebbe tornare in Africa. Attualmente, lo spagnolo è primo nel campionato del FIA WEC assieme a Sébastien Buemi e Kazuki Nakajima.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Dakar

Commenti chiusi

Articoli correlati