Bottas debutta nei rally: guiderà una Ford Fiesta WRC in Lapponia

Esordio all'Arctic Lapland Rally

Prima di riprendere il volante della sua Mercedes in F1, Valtteri Bottas farà un salto a gennaio nel mondo dei rally, per partecipare alla prima prova del Campionato Nazionale Finlandese a bordo di una Ford Fiesta WRC
Bottas debutta nei rally: guiderà una Ford Fiesta WRC in Lapponia

Il 2019 sarà l’anno della prima volta in una gara rally per Valtteri Bottas: il finlandese che conosciamo per la sua carriera in Formula 1 (prima stagione completa nel 2013, confermatissimo la prossima con Mercedes, più una opzione per il 2020) a gennaio salirà a bordo di una vettura WRC nel primo appuntamento del campionato nazionale del suo Paese. Ad offrirgli l’opportunità M-Sport, che fornirà a Bottas la Ford Fiesta WRC.

La prima volta nel mondo dei rally per Valtteri Bottas

L’occasione per il pilota di F1 di cimentarsi per la prima volta con una gara non in pista sarà infatti al prossimo Arctic Lapland Rally, che il prossimo 24-26 gennaio aprirà appunto il calendario del campionato rally finlandese. «Questa è una opportunità unica per approcciarmi al mondo del rally – ha affermato Bottas – e voglio perciò ringraziare coloro che l’hanno resa possibile», ovvero il team di Malcolm Wilson che supporterà il finlandese con la Fiesta WRC, la vettura che ha in pratica aiutato Sébastien Ogier (che il prossimo anno, ricordiamo, approderà nuovamente in Citroen) a vincere due dei suoi sei titoli mondiali nel WRC.

Bottas riconosce ovviamente il fatto che si ritroverà in un territorio inedito per lui, abituato principalmente alle piste: il suo battesimo di fuoco sarà sul ghiaccio, o meglio sulla neve che rappresenta il tipo di fondo del Tunturiralli (come viene chiamato dai locali la prova lappone del campionato nazionale). L’Arctic Lapland, che sino al 2004 è stato anche parte dell’ERC, ha fatto da sfondo alle imprese dei connazionali di Bottas che hanno segnato la storia del WRC e che si sono distinti anche in Lapponia, come Ari Vatanen, Tommi Mäkinen o Marcus Grönholm. Il pilota della Mercedes inoltre ripercorre la strada innevata intrapresa da altri rappresentanti della F1 come lui quali Mika Hakkinen, Mika Salo e, in tempi più recenti, Kimi Raikkonen, che nella sua parentesi da rallista debuttò proprio in questo mondo in occasione dell’Arctic Lapland, edizione 2009.

Bottas correrà la gara di casa poche settimane prima dell’avvio dei test ufficiali per la nuova stagione di F1, e avrà al suo fianco Timo Rautiainen come navigatore, già al fianco del bicampione del mondo Rally ad inizio degli anni Duemila Grönholm. Un copilota quindi di grande esperienza, utile a “svezzare” il connazionale che mai ha avuto modo di guidare una vettura WRC, il quale però assicura comunque il massimo impegno e di non avere intenzione di fare una passerella. Di sicuro ci sarà molta curiosità nel vedere l’esordio di Bottas in questa disciplina, e soprattutto il modo in cui interpreterà le dieci speciali che dovrà affrontare in questa prova: vada come vada, gli organizzatori dell’Arctic Lapland Rally ringraziano…

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati