CIR

CIR | Elba sfortunata per Campedelli ed Orange1 Racing

Secondo ritiro consecutivo per il romagnolo

CIR - Un piccolo ma significativo errore ha costretto al ritiro la Ford Fiesta R5 di Orange 1 Racing, che stava dominando sin lì il Rallye Elba.
CIR | Elba sfortunata per Campedelli ed Orange1 Racing

Poteva e doveva essere il weekend del riscatto quello per Simone Campedelli a bordo della Ford Fiesta R5 preparata da Vieffecorse. E c’era aria di vittoria dopo la sfortuna accumulata alla Targa Florio ad inizio mese, ma per il pilota di Orange1 Racing la sorte aveva previsto ben altri piani.

Campedelli, guidato nelle note da Tania Canton, aveva trovato sin da subito feeling con la piccola isola toscana già dallo shakedown. Ed il 51esimo Rallye Elba si è poi aperto nel segno delle Pantere Alate, che il Venerdì hanno fatto incetta di Prove Speciali. Ben 4 delle 5 manche sono infatti andate in tasca alla Ford Fiesta R5 arancio-bianca: un avvio che probabilmente ha spiazzato anche i Campioni d’Italia Andreucci-Andreussi. Il giorno seguente, dopo le prove in notturna, Campedelli e Canton si trovavano con 10,6 secondi di vantaggio sui diretti inseguitori. E invece la PS6, con cui si è aperto il Sabato, ha visto concludersi la fin lì marcia trionfale del romagnolo. Che commenta l’accaduto ore dopo il ritiro, con la tuta già riposta nella valigia: «Purtroppo la gara non è andata come ci aspettavamo. Il nostro Presidente Donazzan aveva chiesto espressamente di vincere e noi ci abbiamo provato. Purtroppo ho commesso un piccolo errore su una curva verso sinistra molto veloce che chiudeva leggermente e la vettura mi è scivolata all’esterno. Abbiamo urtato una radice e la sospensione si è rotta. Non c’è poi stato nulla da fare e ci siamo dovuti per forza ritirare. Peccato perché stavamo conducendo la gara con circa dieci secondi di vantaggio e c’erano i presupposti per poterla vincere. Queste sono le gare, a volte si cade e bisogna avere la forza di ripartire. E noi lo rifaremo già da San Marino».

Lo stesso Presidente di Orange1 Racing, Armando Donazzan, ha voluto lanciare un messaggio di conforto verso il suo pilota e proietta la sfida già al prossimo Rally: «Finito il Rally d’Elba nella situazione peggiore che potessi immaginare. Sognavo già il titolo “Dominatore Assoluto” e questo rimarrà per il momento, ma ancora per poco, un sogno. Questa situazione è figlia del mio modo di essere e di non voler mai essere secondo e mettendo energia e pressione a tutto il team può succedere. Arrivare secondi o fermarsi è lo stesso risultato perché nessuno se lo ricorda. Ma sono fiero perché ieri abbiamo dimostrato di essere vincenti ottenendo la vittoria di 4 su 5 PS e non dando spazio e nessuno. Dobbiamo continuare in questo modo, andare sempre al massimo, portare al limite ogni situazione perché è ciò che io sono e quello che rappresenta lo spirito e la missione di Orange1! Grazie alle nostre Pantere Alate Simone Campedelli e Tania Canton e al team Vieffecorse, ad Arexons e Michelin. Andiamo avanti così e riempieremo il mondo del Rally di Orange1!».

Prossimo appuntamento sarà dunque il 46° Rally San Marino, che si disputerà dal 29 al 30 Giugno 2018.

Leggi altri articoli in CIR

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati