Pirelli porta al Rally del Messico i nuovi pneumatici Scorpion K

Per la prima corsa su sterrato saranno disponibili due mescole: K4, più dura e K6 più morbida

Pirelli porta al Rally del Messico i nuovi pneumatici Scorpion K

Il Campionato del Mondo Rally sbarca in Messico. Dopo le prime due prove, disputate in condizioni di neve e ghiaccio, ad attendere i migliori piloti della categoria cadetta WRC2 (dove il marchio italiano è al vertice della classifica dopo la vittoria di Takamoto Katsuta in Svezia) ci saranno le strade sterrate del Rally del Messico e con queste i nuovi pneumatici Pirelli Scorpion K 2018.

Il Rally del Messico sarà la prima prova di campionato su terra, da sempre caratterizzata da caldo ed altitudini elevate, si snoda attorno alla città di Leon. Il via dell’evento sarà giovedì 8 marzo, con la prima delle 22 prove speciali in programma. La PS più lunga sarà la El Chocolate di 31,44 chilometri, e verrà percorsa due volte venerdì 9 marzo.

In Messico non sarà presente la categoria “entry level” del mondiale rally, ovvero il WRC Junior, di cui Pirelli è fornitore esclusivo, ma diversi piloti della categoria WRC2 hanno deciso di calzare le coperture milanesi, in primis l’idolo locale Benito Guerra, su Skoda Fabia R5, e l’altro pilota messicano Ricardo Trivino, su Citroen DS3 R5. Pirelli metterà a disposizione gli Scorpion K in due diversi tipi di mescola: K4, la più dura e destinata ad essere la scelta principale, e K6, l’alternativa più morbida. Nel corso dell’intero fine settimana i piloti potranno utilizzare un massimo di 22 pneumatici, a cui vanno ad aggiungersi quelli per lo shakedown.

Terenzio Testoni, rally activity manager: “Il terzo rally della stagione che segna il nostro rientro nel WRC proporrà condizioni completamente diverse da quelle di Montecarlo e Svezia. Siamo fiduciosi che le più recenti evoluzioni apportate agli Scorpion K – ora più robusti e performanti che mai – consentiranno ai piloti di esprimersi al massimo delle loro capacità su queste difficili strade sterrate.”

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati