Auto GP – Pizzonia mette il sigillo su Gara 1

Il driver brasiliano vince la prima gara del fine settimana a Curitiba

di

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+
Auto GP – Pizzonia mette il sigillo su Gara 1

Antonio Pizzonia ha coronato nel migliore dei modi il suo ritorno in monoposto, conquistando una vittoria perentoria nella prima gara del weekend Auto GP di Curitiba.

Il pilota brasiliano ha guidato la corsa dall’inizio alla fine sfruttando al meglio una partenza lampo che gli ha permesso di sopravanzare sia Adrian Quaife-Hobbs che Chris Van der Drift, partiti invece al rallentatore. Da lì in poi Pizzonia se ne è andato al ritmo di quasi un secondo al giro, aprendo un gap sulla concorrenza che è arrivato fino a sei secondi prima del pit-stop obbligatorio, un vantaggio fondamentale dato che ha permesso all’eroe di casa di resistere al ritono di Pål Varhaug nella seconda parte di gara. Anche il pilota norvegese del team Virtuosi UK è stato autore di un ottimo avvio passando dalla quarta alla seconda posizione, che ha poi mantenuto fino alla fine. Nei primi passaggi ha dovuto guardarsi dalla pressione di Quaife-Hobbs ma con il passare dei giri il suo ritmo è migliorato permettendogli di prendere un piccolo vantaggio sull’avversario. Ci ha poi pensato un pit-stop velocissimo del team Virtuosi UK a metterlo in corsa per la vittoria, mandandolo fuori dai box con un solo secondo di distacco dal brasiliano ex F.1. Pål ha fatto tutto il possibile per rendergli la vita difficile ma il ritmo di Antonio era semplicemente troppo veloce per concedergli una vera opportunità di sorpasso.

Al terzo posto ha chiuso Sergey Sirotkin, autore di una bella partenza e di una strategia a pit-stop ritardato che gli ha permesso di girare a pista libera nella seconda parte di gara, tagliando il traguardo con un grande vantaggio su Daniel de Jong. Il giovane olandese della Manor MP ha messo in mostra una guida aggressiva, ha fatto registrare il giro più veloce della gara e ha vinto il duello con l’esperto compagno Van der Drift, che alla fine è arrivato quinto staccato di sei secondi. Il pilota neozelandese ha anche avuto i suoi grattacapi nel tenere a bada Quaife-Hobbs: il leader del campionato aveva l’occasione di conquistare il titolo già oggi ma dopo la brutta partenza anche la sfortuna ci ha messo lo zampino: un problema con il dado della posteriore destra al pit-stop ha infatti fatto perdere circa 15” agli uomini della SuperNova, tagliando fuori il talento britannico dalla lotta per il podio. Adrian ha spinto più che ha potuto per recuperare ma anche a causa della bella resistenza da parte di Van der Drift non è potuto andare oltre la sesta piazza. Di conseguenza il britannico ha ancora bisogno di guadagnare 5 punti su Varhaug se vuole chiudere i giochi per il titolo già in Brasile, senza rischiare sorprese nell’appuntamento finale del campionato a Sonoma.

Rafael Suzuki ha coronato l’ottimo debutto in Auto GP con un settimo posto dopo essere stato anche quinto nella prima fase di gara, e ha chiuso davanti a un buon Francesco Dracone e a Michele La Rosa, che ha conquistato il primo punto della propria stagione.

L’ordine d’arrivo di Gara 1:

1 Antonio PIZZONIA Ombra Racing 23 giri in 28:51.68
2 Pal VARHAUG Virtuosi UK +1.142
3 Sergey SIROTKIN Euronova Racing +5.104
4 Daniel DE JONG Manor MP Motorsport +17.299
5 Chris VAN DER DRIFT Manor MP Motorsport +23.755
6 Adrian QUAIFE-HOBBS Supernova International +24.065
7 Rafael SUZUKI Ombra Racing +33.184
8 Francesco DRACONE Virtuosi UK +55.201
9 Michele LA ROSA MLR 71 +1:07.697
10 Max SNEGIREV Campos Racing +7 giri
11 Sergio CAMPANA Euronova Racing +10 giri

21st luglio, 2012

Tag:, , ,

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+

Lascia un commento





Video - Iscriviti al Canale
Ultime Foto
Facebook
Motorionline.com on Facebook
Copyright © Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.Iva 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini