WRC | Rally Portogallo 2021, nella PS7 succede di tutto: vince Ogier, Tanak in testa ma è disfatta Hyundai con Neuville

Colpi di scena nella PS7

Il vertice della classifica del Rally di Portogallo 2021 viene quasi stravolto dopo la PS7: ecco cosa è successo
WRC | Rally Portogallo 2021, nella PS7 succede di tutto: vince Ogier, Tanak in testa ma è disfatta Hyundai con Neuville

Si avvia alla conclusione la prima giornata di gara del Rally di Portogallo, quarto appuntamento del WRC 2021, e proprio nella penultima prova speciale arriva un colpo di scena che genera un po’ di scompiglio nella corsa alla vittoria. Prova che, a dirla tutta, è stata un autentico inferno per gli equipaggi di primo piano.

Ogier torna alla vittoria

Vediamo quindi cosa è successo nella non amatissima PS7 di Mortágua da 18,16 km. A firmare il miglior tempo è stato Sébastien Ogier, che ha passato una giornata un po’ all’insegna della frustrazione a causa del fatto che ha dovuto aprire le strade, ma il pilota su Toyota Gazoo Racing ci ha abituato che quando è messo all’angolo, allora riesce a dare ulteriormente il meglio di sé. Nonostante il francese non sia ancora contentissimo della sua gara, il suo tempo è comunque notevole visto che il diretto inseguitore, Gus Greensmith, si ferma a 5,3 secondi da lui. 

Disastro Hyundai con Sordo e Neuville

Ma le cose più pepate arrivano dal fronte Hyundai Motorsport. Ott Tanak assume il comando della classifica pur non andando oltre il quarto miglior tempo a 9 secondi da Ogier, mentre Dani Sordo perde la leadership e scivola secondo a 3 secondi dal compagno di squadra estone. Il motivo di questo cambio in vetta è presto detto: i problemi alle gomme accusati dallo spagnolo nelle prove precedenti arrivano al pettine, con i pneumatici ormai usurati; inoltre il motore della sua i20 WRC ha stallato (problema che attanaglia di tanto in tanto l’auto), completando la piccola catastrofe per Sordo. Ma ancora peggio è andata a Thierry Neuville: il belga prende forse troppa velocità percorrendo una curva a sinistra, andando largo ed impattando con qualcosa di aggettante a bordo strada, forse un tronco d’albero, che dilania la ruota posteriore destra della sua Hyundai i20 Coupè WRC e la sospensione. Di conseguenza il belga perde quasi tre minuti e mezzo, e scivola così al nono posto in classifica, salutando i sogni di gloria e pure la possibilità di salire sul podio del Rally di Portogallo 2021 (se non la gara vera e propria: bisogna vedere se la vettura potrà essere ripristinata completamente). Non osiamo immaginare la reazione del team principal Andrea Adamo.

I cambiamenti in classifica

Il polverone sollevato dalla vettura di Neuville ha inguaiato Elfyn Evans, che ha perso ben 37 secondi e ne perde due in classifica, dove dietro a Tanak e Sordo sale al terzo posto Takamoto Katsuta, mai così in alto nella sua carriera con la Toyota Yaris WRC. Zitto zitto, Ogier è passato dalle retrovie della top ten a ritrovarsi quarto, a 22,7 secondi dalla vetta, seguito a 2 secondi dal compagno di squadra Kalle Rovanpera. Sesto Evans a 40 secondi, settimo Greensmith, mentre Adrien Fourmaux resta ottavo dopo una PS7 da tregenda, in cui lotta contro una foratura e finisce pure in testacoda, lasciando per strada quasi 55 secondi.

Situazione più tranquilla nel WRC2, con Esapekka Lappi che resta leader con 1,1 secondi di vantaggio sul compagno di squadra in Movisport Nikolay Gryazin e 9,5 sull’ex compagno di squadra in Movisport Teemu Suninen. Nel WRC3 la testa è di Yohan Rossel, con 4,2 secondi su Kajetan Kajetanowicz e 52,4 secondi su Chris Ingram.

Ora gli equipaggi tireranno un po’ il fiato prima dell’ultima prova speciale di oggi, che scatterà alle 20:03 ora italiana, mentre domani sono in programma altre sette PS: qui tutti i dettagli.

Rally di Portogallo: la classifica dopo la PS7

Crediti Immagine di Copertina: Hyundai Motorsport

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati