WRC | Rally Croazia, gli equipaggi mandati a zappare (ma per una buona causa)

L'iniziativa ecologica degli organizzatori

In attesa di gareggiare, gli equipaggi del WRC sono stati invitati dagli organizzatori del Rally Croazia ad aderire ad una iniziativa centrata sulla sostenibilità ambientale
WRC | Rally Croazia, gli equipaggi mandati a zappare (ma per una buona causa)

In genere, gli appuntamenti del WRC sono aperti all’inizio della settimana che conduce al weekend di gara da alcune iniziative collaterali, ideate dagli organizzatori per offrire anche una cartolina del luogo con attività tipiche, come avvenuto di recente all’Arctic Rally Finland, dove gli equipaggi sono stati coinvolti in giri in kart su piste ghiacciate, sono saliti a bordo di slitte trainate da renne (sic!) o hanno incontrato Babbo Natale in persona nella sua casa di Rovaniemi. Anche dalle nostre parti ogni tanto si dà fondo alla creatività, come quando al Rally Italia Sardegna di qualche anno fa ad una selezione di protagonisti del WRC furono fatti indossare i vestiti del folklore sardo. Per chi ha assistito al risultato finale, una esperienza a dir poco straniante vedere gente imperturbabile come Ott Tanak od Elfyn Evans con il costume tipico del luogo.

Gli equipaggi del WRC piantano ciliegi per sensibilizzare ai temi ambientali

Il Rally di Croazia che si svolgerà questo fine settimana come terzo round del Mondiale non fa eccezione: gli equipaggi in lotta per la categoria regina sono stati coinvolti infatti dagli organizzatori in una iniziativa dagli intenti nobili, più che folkloristici. Tra una ricognizione e l’altra, i protagonisti del WRC hanno infatti piantato un ciliegio per equipaggio all’interno del parco naturale Žumberak – Samoborsko, localizzato ad ovest di Zagabria, base dell’evento. Un gesto simbolico, per sensibilizzare sulle tematiche ambientali che sono sempre più sposate dal motorsport, non solo rally.

Tutti i piloti del WRC hanno aderito all’iniziativa

Hanno spiegato dall’organizzazione del Croazia, come riporta RallyeSport: «Abbiamo dimostrato ancora una volta che il rally è più di uno sport. Ieri, i piloti e gli organizzatori del Rally di Croazia hanno simbolicamente piantato ciliegi nel parco naturale Žumberak – Samoborsko per sottolineare l’importanza della conservazione della natura e gli sforzi che stanno compiendo per mantenere il minimo impatto sull’ambiente con il loro sport». E così, armati di zappa e vanga, giù a piantare ciliegi: «Erano presenti i migliori piloti che si batteranno per i punti nella categoria massima del WRC in Croazia: Sébastien Ogier [tra i più sensibili ai temi ambientali, essendo tra l’altro ambasciatore del campionato elettrico off road dell’Extreme E, ndr], Adrien Fourmaux, Thierry Neuville, Kalle Rovanpera, Gus Greensmith, Dani Sordo, Ott Tänak, Craig Breen, Elfyn Evans, Takamoto Katsuta e Pierre- Louis Loubet. Tutti i piloti hanno accolto con favore l’iniziativa e hanno convenuto di voler dare un messaggio importante agli appassionati di rally di tutto il mondo». 

Crediti Immagine di Copertina: Toyota Gazoo Racing

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati