WRC | Rally Croazia 2021, il duello tra Neuville ed Ogier: “Nessuno si arrenderà facilmente”

Le parole di Neuville ed Ogier

Si profila per la seconda giornata del Rally Croazia 2021 un duello tra Neuville ed Ogier, al momento abbastanza appaiati in testa: il commento dei due piloti
WRC | Rally Croazia 2021, il duello tra Neuville ed Ogier: “Nessuno si arrenderà facilmente”

Cosa resta della prima giornata del Rally di Croazia, gara che debutta per la prima volta nel WRC? Molti piloti hanno parlato di una tappa da otto prove speciali dura, insidiosa, su asfalti non di facile lettura, spesso scivolosi e con scarso grip a causa dello sporco e a tratti della fanghiglia presenti sulla superficie, solo a momenti abrasiva.

Neuville: “È stata dura per tutti”

Thierry Neuville ha mantenuto il comando della gara in questa giornata, pur ritrovandosi ad aprire le strade (che ribadiamo non essere così pulite) dopo la seconda prova speciale, a seguito del ritiro dell’apripista – in virtù del suo primo posto nella classifica piloti del WRC – Kalle Rovanpera nella PS1. «Siamo abbastanza soddisfatti della giornata», ha commentato il belga in parco assistenza. «È stata dura per tutti e questa mattina dopo l’uscita di Kalle il nostro obiettivo principale era cercare di ottenere una buona posizione sulla strada. Ho faticato un po’ in alcuni punti più sporchi sull’asfalto, nelle curve strette non c’era grip. Abbiamo subito un piccolo testacoda [avvenuto nei pressi di un tornante nella PS5, ndr] dove abbiamo perso circa sei secondi».

Ora Neuville si ritroverà a duellare domani con Sébastien Ogier, che ha avuto un inizio difficile – ne riparleremo – per poi issarsi secondo a 7,7 secondi dal belga. «Ho combattuto abbastanza battaglie contro Séb e so di cosa è capace, proprio come lui sa di cosa siamo capaci invece noi. Nessuno cederà facilmente e domani tutti spingeranno al massimo. Le prove saranno di nuovo difficili, ma mi piacciono, quindi spero di poter attaccare forte come oggi e cercare di rimanere in testa», ha spiegato Neuville.

Ogier parla delle sue difficoltà nella prima giornata del Rally di Croazia

Ogier, dal canto suo, ha spiegato cosa è andato storto inizialmente in questa prima tappa del Rally di Croazia. «Questa mattina ho commesso un piccolo errore di set-up con qualcosa che non avevo mai provato nei test. A causa di una foratura a seguito di un errore [nella PS1, ndr], la giornata non è partita al meglio. Non avevo del tutto la sensazione di poter usare l’auto al meglio. Nel pomeriggio sono tornato a qualcosa che conoscevo e mi sono sentito molto meglio, con meno sottosterzo in generale. Possiamo vedere che le distanze sono risicate, e continueremo ad attaccare».

Ogier e le seicento vittorie nelle prove speciali

Il campione del mondo regnante ha anche commentato il traguardo delle 600 vittorie in carriera nelle prove speciali, raggiunto nella PS7: «È un bel numero ma alcuni hanno fatto di meglio – si smarca con la consueta umiltà Ogier -, quindi non è un record! Ovviamente mi piace vincere le prove e cercherò di vincerne di più. In passato ho vinto molte PS ma negli ultimi anni la lotta in campionato è stata molto intensa tra cinque piloti, e adesso c’è una maggiore condivisione dei migliori tempi». Domani aprirà le strade Takamoto Katsuta, altro pilota Toyota Gazoo Racing, mentre Ogier scatterà ottavo, seguito da Neuville.

Crediti Immagine di Copertina: Hyundai Motorsport

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati