Suzuki ancora una volta “defender” con Codecà nel Campionato Italiano Cross Country. Ventiduesima edizione per il Suzuki Challenge

Suzuki e la stagione nel Cross Country

Confermato l'impegno di Suzuki nel Campionato Italiano Cross Country, dove difenderà i suoi titoli costruttori e piloti. Ritorna anche il longevo monomarca del Suzuki Challenge
Suzuki ancora una volta “defender” con Codecà nel Campionato Italiano Cross Country. Ventiduesima edizione per il Suzuki Challenge

Dopo i successi nelle classifiche costruttori e piloti del Campionato Italiano Cross Country degli ultimi anni, compresa la precedente stagione, Suzuki rilancia anche per il 2021 il suo impegno nel settore fuoristrada e nella serie italiana che partirà il prossimo 19 marzo con l’Italian Baja.

Codecà e Toffoli confermati con Suzuki

Il punto di riferimento sarà ancora una volta l’equipaggio composto dall’undici volte campione italiano cross country Lorenzo Codecà ed il suo navigatore Mauro Toffoli, che tornano a vestire i colori ufficiali della casa di Hamamatsu in questa stagione a bordo della Suzuki Gran Vitara 3.6 V6 benzina del Gruppo T1, con la quale il pilota corre sin dal lontano 2008. «Il 2020 è stato un anno difficile per tutti, ecco perché affronteremo il Campionato 2021 con serietà, audacia, rispetto e la voglia di vincere che ci contraddistingue da sempre. La nostra Suzuki Grand Vitara è affidabile e robusta e ha una grande maneggevolezza e guidabilità che sono il suo punto forte per affrontare le prove tecniche di questo campionato», ha spiegato Codecà.

I dettagli del Suzuki Challenge 2021

Suzuki non è soltanto impegnata con il suo team ufficiale nel CICC, ma propone uno dei trofei monomarca più longevi d’Italia, che quest’anno arriva a quota 22 edizioni. Parliamo del Suzuki Challenge, serie in collaborazione con Emmetre Racing e con protagonista assoluta un’altra 4×4 All Grip, ovvero la Grand Vitara 3p DDiS per il Gruppo T2, gommata BF Goodrich G2. Il trofeo vinto lo scorso anno da Alfio Bordonaro (quattro volte campione di categoria) e Roberto Briani ribadisce anche nel 2021 la sua indole di competizione entry level, con una quota di partecipazione pari a 1.000 euro più Iva per chi si iscrive per la prima volta e 500 euro (sempre più Iva) per chi ci ha gareggiato in passato. All’interno della quota di iscrizione sono compresi una tuta ignifuga Suzuki per gli esordienti, adesivi da applicare alla vettura e un giubbotto Suzuki Motorsport; inoltre si potrà godere di uno sconto del 20% per l’acquisto di ricambi originali presso la rete del marchio. Il montepremi totale è di 20.000 euro.

Il calendario si articolerà su sei gare, con quattro migliori risultati conteggiabili per il punteggio finale e due scarti a disposizione. Gli appuntamenti sono legati ovviamente al CICC, mai come quest’anno dal sapore internazionale (non si possono escludere, tuttavia, variazioni legati all’attuale situazione pandemica).

Suzuki Challenge, calendario 2021

19 marzo – Italian Baja Nazionale (PN)

18 aprile – Baja del Vermentino e Terre di Gallura (OT)

6 giugno – Rally Greece Offroad

25 giugno – San Marino Cross Country (San Marino)

10 settembre – Italian Baja Internazionale (1a tappa) (PN)

11 settembre – Italian Baja Internazionale (2a tappa) (PN)

12 ottobre – CCR Roma-Duz (solo tappa italiana) (RM)

 

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati