CIR

ERC – CIR | Hyundai Rally Team Italia al Roma Capitale: doppio fronte con Scandola e Crugnola

Entrambi in cerca di riscatto

Per Hyundai Rally Team Italia il Rally di Roma Capitale 2021 rappresenterà due fronti di gara paralleli: da una parte l'ERC con Scandola, dall'altra il CIR Sparco con Crugnola. Entrambi in cerca di rilancio nei rispettivi campionati
ERC – CIR | Hyundai Rally Team Italia al Roma Capitale: doppio fronte con Scandola e Crugnola

Hyundai Rally Team Italia vedrà incrociarsi due fronti in cui è impegnata in questa stagione al Rally di Roma Capitale di questo fine settimana, ovvero il Campionato Europeo Rally FIA ERC e quello Italiano targato Sparco. 

Scandola con un nuovo navigatore al Rally di Roma Capitale

Partendo dal primo contesto competitivo, Umberto Scandola nel 2021 sta raccogliendo molte soddisfazioni nel CIR Terra dove al momento è leader, ma molte meno nell’ERC: tredicesimo al suo debutto assoluto al Rally di Polonia, costretto al ritiro per un incidente al successivo Rally Liepāja. Proprio quel ribaltamento con la Hyundai i20 R5 sugli sterrati lettoni è costato un infortunio allo storico navigatore Guido D’Amore, tutt’ora convalescente: di conseguenza a Roma a dettare le note ci sarà Danilo Fappani, per la prima volta al fianco di Scandola. 

Il pilota veneto parteciperà al suo settimo appuntamento in carriera sugli asfalti laziali, dove vinse due volte nel 2015 e nel 2016, più una piazza d’onore nel 2017 dietro Simone Campedelli. Se il primo posto assoluto forse è un obiettivo un po’ fuori mano, Scandola comunque si augura di poter dare uno slancio diverso alla sua stagione nell’ERC. «Non è stato un inizio di stagione facile nel Campionato Europeo a differenza del Campionato Italiano Terra – ha spiegato – . Il Rally di Roma arriva nel momento giusto per migliorare la nostra classifica e per dimostrare il potenziale della Hyundai i20 R5 [preparata da S.A. Motorsport, ndr]. Quest’anno il rally ha qualche prova nuova ma in generale queste strade si adattano alla mia guida e a Fiuggi io e la squadra ci siamo tolti molte soddisfazioni. Ci siamo preparati al meglio e avremo una vettura quasi completamente nuova dopo l’uscita di strada in Lettonia. A tale riguardo mando un augurio di completa guarigione a Guido D’Amore e un benvenuto in famiglia a Danilo Fappani, il mio nuovo navigatore».

Crugnola ed Ometto chiamati a raddrizzare la loro stagione nel CIR Sparco

In cerca di riscatto anche Andrea Crugnola e Pietro Ometto. L’equipaggio che da quest’anno corre con la i20 R5 preparata da Friulmotor non ha ottenuto nel CIR Sparco, e qui abbiamo l’altro fronte di Hyundai Rally Team Italia, le sensazioni e le risposte a cui ambivano: il duo campione italiano uscente infatti, a parte il secondo posto al Rallye Sanremo, ha ottenuto un decimo posto al Rally Il Ciocco e due ritiri definitivi (di cui uno già nello shakedown) alla Targa Florio e al San Marino Rally. Per ora Crugnola è sesto in classifica, a 26 punti dalla vetta occupata da Fabio Andolfi, quando mancano quattro appuntamenti al termine della stagione (consideriamo anche la possibilità di un solo scarto per i punteggi finali del campionato).

Il Roma Capitale sarà un’occasione da capitalizzare (perdonate il mostruoso calembour), visto anche che il coefficiente sarà maggiorato a 1,5 e in carriera il varesino si è portato a casa i migliori tempi in ben diciannove prove speciali, più il successo in Gara 2 lo scorso anno. Ha commentato Crugnola: «Sarà un rally determinante per raddrizzare un inizio di campionato che ci ha visti poco fortunati. Il Rally di Roma Capitale è una gara che mi piace particolarmente e spero di adattarmi al meglio anche con la Hyundai i20 e i pneumatici Pirelli. Farò una gara innanzitutto sugli altri piloti iscritti al Campionato Italiano, ma sarà molto stimolante misurare il nostro livello contro i migliori team e piloti che corrono abitualmente nell’Europeo».

Crediti Immagine di Copertina: ACI Sport

Leggi altri articoli in CIR

Commenti chiusi

Articoli correlati