Lamborghini Essenza SCV12, Pirro: “Vettura particolare, unisce eleganza alle prestazioni”

Il parere del campione italiano

Emanuele Pirro racconta la propria esperienza in questi ultimi due anni nello sviluppo della Lamborghini Essenza SCV12, ormai pronta a debuttare in pista nei programmi del Marchio.
Lamborghini Essenza SCV12, Pirro: “Vettura particolare, unisce eleganza alle prestazioni”

Svelata ancora l’estate scorsa, la Lamborghini Essenza SCV12 rappresenta il meglio di quanto possa offrire Lamborghini Squadra Corse e il Lamborghini Centro Stile e si prepara al debutto in pista tra pochi mesi. Emanuele Pirro, che ha partecipato al progetto fin dal primo giorno, racconta tutti i segreti della hypercar italiana.

Tanti test in pista con Raffaele Gianmaria

Pirro, ex pilota di Formula 1 e cinque volte vincitore della 24 Ore di Le Mans, racconta sensazioni e retroscena di un programma di test durato due anni, percorrendo migliaia di chilometri su circuiti come Monza, Portimao, Barcellona e Le Castellet, alternandosi al volante con Raffaele Giammaria, collaudatore Squadra Corse e responsabile degli Youngster Programs: «Essenza SCV12 è stato un percorso bellissimo e molto interessante possono sembrare parole banali, ma è così. É stata la prima volta nella mia carriera in cui sono stato coinvolto fin dal principio e seguire tutta la gestazione, come se si trattasse di una creatura, è stato emozionante e molto stimolante. Nella mia vita ho contribuito allo sviluppo di molte macchine ma questa è stata la prima volta in cui ho potuto seguire ogni step evolutivo, potendo dare il mio contributo in ogni passaggio».

L’obiettivo del team di ingegneri Squadra Corse, condiviso con Pirro e Giammaria è stato chiaro fin da subito: «Creare una vettura capace non solo di realizzare tempi sul giro eccellenti ma in grado di avere un’anima e un carattere inimitabile offrendo la possibilità al pilota-cliente di plasmarla secondo le proprie necessità, grazie a un ampio spettro di set-up meccanici ed elettronici».

“Stimolante trovare un giusto equilibrio”

Essenza SCV12 è il progetto più ambizioso messo sinora a terra da Lamborghini Squadra Corse e le sfide non sono mancate. «É una vettura molto particolare, con il cambio portante posteriore e un motore di incredibile potenza, nata per correre ma non per gareggiare, destinata a unire eleganza, design e grandi prestazioni. Trovare il giusto equilibrio è stato stimolante, un vero lavoro di cesello ma ce l’abbiamo fatta, senza mai accettare compromessi, lavorando come se dovessimo correre una gara di endurance il giorno successivo. Sospensioni, freni, pneumatici, tutto doveva essere calibrato alla perfezione per consentire anche a piloti non professionisti di godere delle enormi potenzialità della macchina, rispettandola ma senza esserne intimidit».

I programmi per i prossimi mesi della hypercar

Terminati i test e consegnati i primi esemplari, per i clienti del club Essenza è finalmente tempo di scendere in pista. Dall’estate 2021 Pirro sarà il loro coach d’eccezione durante i track days riservati alle hypercar. Il programma di eventi della Essenza SCV12 inizierà a fine giugno dal circuito di Vallelunga, Roma, proseguendo in estate e autunno a Spa-Francorchamps, Nürburgring e Barcellona prima dell’evento conclusivo del 2021, nell’ambito delle Lamborghini World Finals di Misano Adriatico.

Copyright foto: Lamborghini Squadra Corse

Leggi altri articoli in Endurance & GT

Commenti chiusi

Articoli correlati