IndyCar | Texas, Gara 1: Dixon vince d’esperienza, McLaughlin ottiene il podio

O'Ward completa il podio

Scott Dixon è, ancora una volta, il più veloce al Texas Motor Speedway e conquista la vittoria di Gara 1. Stasera la seconda manche della IndyCar Series.
IndyCar | Texas, Gara 1: Dixon vince d’esperienza, McLaughlin ottiene il podio

Il pistolero più veloce del Texas Motor Speedway è ancora Scott Dixon! Il campione in carica della IndyCar Series ottiene la vittoria nella Genesys 300 con Chip Ganassi Racing davanti a un ottimo Scott McLaughlin, prima volta sul podio e miglior rookie della serata.

Il report della gara: in Texas trionfa ancora Dixon

Una corsa tranquilla e con poche sorprese quella che si è disputata lo scorso sabato sera (nella notte italiana) sul catino del Texas: Dixon, partito 3°, si è sbarazzato dopo appena due giri di Alex Palou e ha tenuto la testa fino alla bandiera a scacchi. Una prova di forza e d’esperienza per il 40enne, che ha ben controllato le due caution che hanno neutralizzato le ostilità: la prima per il botto di Sébastien Bourdais al 55° giro, poi per l’incidente di James Hinchcliffe al 158°. Dal canto suo, McLaughlin è stato molto bravo alla sua prima apparizione su ovale e, finalmente, ottiene un risultato degno delle sue aspettative: 2° con il Team Penske, davanti a un ottimo Pato O’Ward con Arrow McLaren SP. Palou termina appena fuori dal podio, 4° con Ganassi, e con un impressionante Graham Rahal subito alle sue spalle con Rahal Letterman Lanigan Racing.

Problemi meccanici per Herta, ritirato

Nonostante qualche errore, Josef Newgarden è 6° con Penske: l’americano prima urta Bourdais spedendolo a muro, poi è autore di una buona prova. Concludono in top-10 Alexander Rossi (Andretti), Takuma Sato (RLL) e Simon Pagenaud (Penske). Felix Rosenqvist è 13° a causa di un lento pit-stop che gli ha privato di un possibile 2° posto. Will Power sprofonda dal 2° al 14° posto, sfortunato invece Marcus Ericsson che ha perso la gomma posteriore destra appena concluso l’ultimo pit-stop. Problemi meccanici per Colton Herta, ritirato quando mancavano 22 tornate a causa di un detrito che ha colpito il suo freno posteriore.

NTT IndyCar Series 2021 – Genesys 300: risultati gara

Copyright foto: Joe Skibinski

Leggi altri articoli in Formule

Commenti chiusi

Articoli correlati