Formula E | Mercedes prepara l’ePrix di Roma: “Sarà una lotta serrata”

Nuova sfida per i tedeschi in Italia

La Mercedes correrà per la prima volta a Roma ma non si tira indietro davanti all'ennessima sfida che offrirà la Formula E questo weekend.
Formula E | Mercedes prepara l’ePrix di Roma: “Sarà una lotta serrata”

Si presenta a Roma con il favore dei pronostici la Mercedes, in testa alla classifica piloti della Formula E con Nyck de Vries. Il team tedesco è a caccia di una seconda vittoria nel doppio round del campionato elettrico in Italia, a cui è chiamato alla riscossa anche Stoffel Vandoorne.

Mercedes fiduciosa per Roma “ma non dobbiamo perdere la concentrazione”

La Mercedes non ha mai messo piede sul circuito italiano, il cui ePrix si è svolto solamente nel 2019. Non si tratta troppo di un problema, anche perché il layout è stato stravolto e ora presenta una lunghezza maggiore (3.380 metri) e ben 19 curve. «Il fine settimana a Diriyah è stato ricco di alti e bassi, con alcune performance eccezionali sia dei nostri piloti sia del resto del team» ha detto Ian James, Team Principal di Mercedes. «Il momento clou del weekend ovviamente è stata la prima vittoria in gara della stagione, che ci ha dato fiducia spinta e confermato che siamo sulla buona strada come squadra, ma il secondo giorno di gara a Diriyah ci ha dimostrato che non possiamo dare nulla per scontato. Dopo aver atteso oltre un mese per il prossimo round della stagione, il team è pronto per andare a Roma. Il tempo tra le due gare ci ha dato l’opportunità di rivedere i nostri dati e prepararci al meglio. Dato che il fine settimana è ora un doppio round, dobbiamo assicurarci di non perdere la nostra concentrazione e di ottimizzare ogni opportunità durante il fine settimana per ottenere più punti possibili. È difficile dire cosa aspettarsi dalla nostra concorrenza, ma ci aspettiamo una lotta serrata!».

Le parole di de Vries e di Vandoorne

Nyck de Vries ha dichiarato: «Finalmente, abbiamo un altro fine settimana di gara. Dall’apertura della stagione a Diriyah, ovviamente abbiamo fatto tutto il possibile per essere preparati in modo ottimale per Roma. Penso che sarà una pista diversa da quelli su cui abbiamo gareggiato di recente. Sembra un vero circuito di Formula E del centro città: la superficie variabile e i cambi di elevazione renderanno una corsa intricata, promette di essere una gara molto intensa e impegnativa. Ovviamente speriamo di essere competitivi come lo eravamo a Diriyah, è difficile prevedere cosa faranno gli avversari. Sabato saremo nel Gruppo 1 di qualificazione, l’obiettivo è quello di qualificarsi nella top-10 e da lì prendere la nostra gara. La cosa più importante è fare un passo alla volta e raccogliere dati utili per il weekend».

Stoffel Vandoorne ha aggiunto: «Sono davvero entusiasta di tornare a Roma, anche perché è passato molto tempo dall’ultima volta che abbiamo corso su un vero circuito cittadino. Ovviamente abbiamo avuto Berlino e Diriyah nel frattempo, ma hanno caratteristiche leggermente diverse dai veri circuiti stradali come Roma. Ovviamente ho dei bei ricordi con il mio primo podio in Formula E ed è una delle mie piste preferite. Tuttavia, il layout della pista quest’anno è un po’ diverso dalla Stagione 5. È anche molto impegnativo, con una superficie molto irregolare a giudicare a primo impatto».

Copyright foto: Mercedes

Leggi altri articoli in Formula E

Commenti chiusi

Articoli correlati