Formula E | ePrix di Roma 2021: anteprima e orari del weekend

Ritorna l'Italia dopo due anni di assenza

Questo weekend avrà luogo l'ePrix di Roma, valido come secondo doppio appuntamento della stagione 2020-21 della Formula E. Modificato il tracciato: nuova sfida per team e piloti.
Formula E | ePrix di Roma 2021: anteprima e orari del weekend

Archiviata oltre un mese fa la prima trasferta dell’anno in Arabia Saudita, la Formula E sbarca in Italia per il tanto atteso ePrix di Roma. In programma ben due gare sul circuito cittadino della Capitale, dove favorite rimangono Mercedes e DS Techeetah – gruppi di qualificazione permettendo –, con Nyck de Vries attualmente in testa al campionato elettrico.

Formula E, Roma 2021: programma ed orari

Sabato 10 aprile
08.00 – Prove libere 1 (45 minuti)
10.15 – Prove libere 2 (30 minuti)
12.00 – Qualifiche 1 (G1 4’, G2 4’, G3 4’, G4 4’)
12.37 – Super Pole 1, Top 6 (20 minuti)
16.04 – Gara 1 (45’ + 1 giro)

Domenica 11 aprile
07.45 – Prove libere 3 (45 minuti)
09.00 – Qualifiche 2 (G1 6’, G2 6’, G3 6’, G4 6’)
09.37 – Super Pole 2, Top 6 (20 minuti)
13.04 – Gara 2 (45’ + 1 giro)

Gli orari sono riferiti a quelli italiani (CEST). Le gare saranno visibili in chiaro sulle reti Mediaset (e in streaming dal sito SportMediaset), mentre tutte le sessioni del weekend sono disponibili su Sky Italia.

Formula E, Roma 2021: anteprima del weekend

Il primo doppio appuntamento di Diriyah ci ha dato qualche anticipazione di quello che sarà effettivamente la stagione 2020-21. Nyck de Vries e Mercedes si sono dimostrate le due forze più in forma sulla griglia di partenza, sebbene in Gara 2 in terra araba non hanno potuto dare il massimo a causa dello stop preventivo delle vetture in qualifica, a seguito dell’incidente di Edoardo Mortara. Il pilota olandese è primo nella classifica di campionato ma, quasi a sorpresa, è Jaguar a occupare la vetta di quella riservata ai team: un 3° posto di Mitch Evans e una vittoria di Sam Bird hanno lanciato i britannici in alto, ma bisognerà vedere quanto potrà reggere nel corso dell’anno.

Sicuramente DS Techeetah potrà far bene, vista anche la “penalizzazione” di ritrovarsi nei primi gruppi delle qualifiche che hanno costretto il campione in carica Antonio Felix da Costa e Jean-Eric Vergne a diverse rimonte. Il team sino-francese introdurrà anche una nuova vettura, quindi tutti gli avversari hanno gli occhi puntati su di loro a Roma. Envision Virgin Racing giocherà come al solito il ruolo di outsider ma sia Robin Frijns sia Nick Cassidy sono molto ottimisti in vista della trasferta italiana. Attesi anche alcuni exploit (soprattutto in qualifica) per NIO 333, Venturi e Dragon/Penske, compagini che hanno visto diversi cambi di organizzazione e di partnership negli ultimi mesi.

Novità importante per quanto riguarda il circuito: sempre allestito nella zona dell’EUR, il nuovo percorso cittadino riprende alcune parti del precedente, ma è ancora più tecnico, tortuoso e ricco di saliscendi. Sono presenti per 19 curve, per una lunghezza totale di 3.385 metri che rende Roma il secondo circuito più lungo in assoluto nella storia della Formula E.

Copyright foto: per gentile concessione della Formula E

Leggi altri articoli in Formula E

Commenti chiusi

Articoli correlati