Formula 2 | Sakhir, Gara 3: Zhou centra la vittoria e sale in testa alla classifica

Il cinese precede Ticktum

Guanyu Zhou ottiene una vittoria non scontata nella Feature Race della Formula 2 in Bahrain, emergendo in una lunga battaglia contro i propri rivali.
Formula 2 | Sakhir, Gara 3: Zhou centra la vittoria e sale in testa alla classifica

Prima vittoria stagionale e primo posto in classifica generale per Guanyu Zhou in Formula 2. Il pilota cinese, partito dalla pole position con la monoposto di UNI-Virtuosi, sale in testa nel finale, contiene il ritorno di Dan Ticktum e festeggia il 1° posto nella Feature Race in Bahrain.

Il report di Gara 3: Zhou vince una sfida agguerrita contro i rivali

Non è stata una corsa semplice per Zhou, sceso al 3° posto nelle prime fasi dopo essere stato sorpassato da Christian Lundgaard e da Felipe Drugovich. Poi, a mettersi in mezzo è stato anche Oscar Piastri, balzato poi al comando della gara: i quattro hanno poi affrontato il pit-stop obbligatorio, con Piastri uscito davanti a Lundgaard, Drugovich e Zhou. La Safety Car intervenuta per la Campos ferma di Gianluca Petecof – a cui è scoppiato l’estintore in fondo alla prima curva – ha mescolato le strategie, favorendo il balzo in avanti di Marcus Armstrong (1°) e Richard Verschoor (3°). In una ripartenza un po’ confusionaria (solo i primi sei erano attaccati alla SC), Armstrong non ha tenuto la testa, lasciando passare Verschoor e Piastri. Zhou poi ha passato Piastri e si è lanciato all’inseguimento di Verschoor, passando davanti a quattro giri dal termine. Il cinese ha poi gestito Ticktum, fattosi presto minaccioso con Carlin ma alla fine 2° con meno di mezzo secondo di distacco sul traguardo.

Il report di Gara 3: Piastri KO, Ticktum e Lawson a podio

Dietro, nel frattempo, si sono create diverse battaglie interessanti: a tre giri dal termine, Piastri ha tentato di difendersi da Ticktum ma i due sono entrati in contatto, con il pilota della Prema ad avere la peggio. Successivamente, con Ticktum passato 2°, Verschoor ha provato a tenere anche Liam Lawson, ma gli pneumatici ormai ridotti a delle tele sottili hanno costretto l’olandese di MP Motorsport a cedere il passo al neozelandese di Hitech GP, salito sul gradino più basso del podio. Armstrong conclude 5° con DAMS, seguono in classifica Jehan Daruvala (Carlin), Robert Shwartzman (Prema), Théo Pourchaire (ART Grand Prix), Drugovich (UNI-Virtuosi) e Matteo Nannini, a punti con la modesta HWA Racelab.

Risultati Gara 3 (32 giri)

Pos Driver Team Time
1 Guanyu Zhou Virtuosi Racing 1h02m27.858s
2 Dan Ticktum Carlin +0.482s
3 Liam Lawson Hitech GP +2.950s
4 Richard Verschoor MP Motorsport +4.095s
5 Marcus Armstrong DAMS +9.792s
6 Jehan Daruvala Carlin +11.926s
7 Robert Shwartzman Prema +12.159s
8 Theo Pourchaire ART Grand Prix +18.479s
9 Felipe Drugovich Virtuosi Racing +19.764s
10 Matteo Nannini HWA Racelab +19.852s
11 David Beckmann Charouz +20.905s
12 Christian Lundgaard ART Grand Prix +21.256s
13 Juri Vips Hitech GP +27.385s
14 Marino Sato Trident +28.826s
15 Ralph Boschung Campos Racing +31.546s
16 Guilherme Samaia Charouz +40.620s
17 Bent Viscaal Trident +48.452s
18 Lirim Zendeli MP Motorsport +1m01.952s
19 Oscar Piastri Prema +3 laps
Ret Gianluca Petecof Campos  
Ret Alessio Deledda HWA Racelab  
Ret Roy Nissany DAMS  
Fastest lap: Shwartzman, 1m46.380s

Championship standings

1 Zhou 41   2 Lawson 30   3 Daruvala 28   4 Piastri 21   5 Ticktum 19  6 Verschoor 18   7 Lundgaard 16    Shwartzman 16   9 Beckmann 12   10 Armstrong 10

Classifica a cura di Formula Scout

Copyright foto: UNI-Virtuosi Racing via Twitter

Leggi altri articoli in Notizie

Commenti chiusi

Articoli correlati