CIR

CIR | L’imponente start list del Rally Il Ciocco 2021

Qualità e quantità al Ciocco

Più di 160 iscritti per il Rally Il Ciocco , apertura del Campionato Italiano Rally Sparco 2021. Dai grandi nomi nazionali alle speciali partecipazioni di piloti internazionali, ecco tutti i concorrenti
CIR | L’imponente start list del Rally Il Ciocco 2021

Un lancio così in grande stile del Campionato Italiano Rally Sparco (come si chiama da questa stagione grazie all’inedito ingresso di un title sponsor di pregio) non si ricordava da alcuni anni: il Rally Il Ciocco e Valle del Serchio, primo round del massimo Tricolore nazionale, può contare una start list di peso sia in termini quantitativi che qualitativi.

Questo fine settimana, nella gara che si farà a porte chiuse – ma, assicurano organizzatori ed ACI Sport, con una massiccia copertura mediatica – e che si consumerà sabato 13 marzo sugli asfalti toscani, si presenteranno al via ben 164 equipaggi, di cui 97 nel solo CIR. Sfondato il tetto dei 150 di cui si parlava alla chiusura delle iscrizioni, con tanti nomi di assoluto pregio, non solo del rallismo nazionale.

Crugnola, Basso, Andreucci: i grandi nomi dei nostri rally al Ciocco

Non possiamo non prescindere dal campione uscente, ovvero Andrea Crugnola con il navigatore Pietro Ometto, che dopo l’annata fortunata con la Citroen C3 R5 di FPF Sport non si sono adagiati sugli allori e cominceranno un nuovo capitolo della loro carriera non meno prestigioso, debuttando con la Hyundai i20 R5 ufficiale dello Hyundai Rally Team Italia (che di recente hanno testato nelle sessioni pre Ciocco). Dopo la possibilità sfumata causa complicanze pandemiche di poter rappresentare Citroen in veste di ufficiali, Crugnola ed Ometto si prendono così la rivincita, con il pilota vincitore del Ciocco 2020 che tra l’altro entra da quest’anno nella cantera di ACI Team Italia come capofila, e che lo supporterà nel 2021.

Sotto le insegne Movisport correrà anche Giandomenico Basso, tre volte campione CIR e due volte nell’ERC che dopo un 2020 a bordo della Volkswagen Polo GTi R5, con cui colse assieme a Lorenzo Granai il secondo posto finale nel campionato, torna sulla Skoda Fabia Rally2 Evo preparata per lui da Delta Rally. Il veneto annovera quattro successi al Ciocco, logico perciò supporre voglia prendersi la rivincita su Crugnola (che come abbiamo detto vinse il round su asfalto nel 2020), in attesa di definire la sua stagione 2021, dove ricoprirà tra l’altro l’inedito ruolo di organizzatore per l’appuntamento estivo del CIWRC del Rally della Marca.

A proposito di campionissimi del CIR e veterani dei nostri rally, torna nella sua gara di casa il garfagnino Paolo Andreucci che, sebbene impegnato quest’anno nel CIR Terra con l’inedito ingresso nel team MRF, si presenterà comunque nell’appuntamento che in carriera vinse ben otto volte (dominando l’albo d’oro) e non con la C3 R5 che condurrà nel CIRT, bensì con una Fabia Rally2 Evo con al proprio fianco Fabio Pinelli. Una scelta spiazzante per l’undici volte campione italiano rally, che esordisce per la prima volta sulla vettura ceca.

Rally Il Ciocco 2021, gli altri iscritti

Il Ciocco 2021 offrirà un compendio del nostro rallismo nazionale di punta come abbiamo visto, e che annovera altri grandi nomi come Fabio Andolfi, alfiere di ACI Team Italia che si ripresenta nel CIR dopo alcune stagioni condotte in maniera molto buona a livello internazionale, segnatamente nelle serie di supporto del WRC. Il savonese riprenderà la fidata Fabia Rally2 dopo un 2020 con la Ford Fiesta Rally4 a disposizione degli iscritti nello Junior WRC, e ritroverà alle note Stefano Savoia.

Ancora, citiamo altri nomi importanti come quello del campione uscente CIR Asfalto e due volte trionfatore nel CIWRC Stefano Albertini, anch’egli su Fabia Rally2 assieme a Danilo Fappani. A proposito della categoria Asfalto, proverà anche quest’anno l’assalto al titolo Rudy Michelini su Volkswagen Polo GTi R5, medesima vettura per il compagno di scuderia in Movisport Giacomo Scattolon. E sempre a proposito di CIRA, ricordiamo un’altra pretendente reduce da un 2020 molto intenso e fortunato, ovvero Patrizia Perosino, che ritroverà al fianco della Skoda Fabia Rally2 come lettrice di note sua figlia, Veronica Verzoletto.

Fa piacere poi ritrovare nel CIR, almeno per il Ciocco, Damiano De Tommaso, già campione CIR Junior nel 2018 e reduce da un biennio di trionfi e titoli nell’IRCup, e che gareggerà sabato con la C3 R5 assieme a Massimo Bizzocchi. Presente anche Marco Signor su Polo R5, sul podio del CIR lo scorso anno, Antonio Rusce, sempre con Sauro Farnocchia al proprio fianco e sulla Fabia R5, il campione nella Coppa Rally di Sesta Zona nel 2020 Thomas Paperini, su Skoda anch’egli, così come Liberato Sulpizio, Marcello Razzini e Gianluca Tosi, mentre Fabrizio Andolfi Jr salirà a bordo della i2o R5 e Nicola Caldani sulla Polo R5, affiancato dalla navigatrice di fiducia di Simone Campedelli, ovvero Tania Canton.

Di qualità anche il resto della rappresentativa 2021 di ACI Team Italia, con il già due volte campione CIR Junior Marco Pollara che esordisce con la C3 R5, Luca Bottarelli su Fabia R5, alla pari di Alessio Profeta, il trionfatore Tricolore Junior uscente Andrea Mazzocchi, Rachele Somaschini su C3 R5 e la ricomposizione del dinamico duo Tommaso Ciuffi e Nicolò Gonella, anch’essi su Skoda.

I nomi internazionali: Neuville, Breen e non solo

La quota estera è altrettanto di pregio: abbiamo trattato nelle settimane precedente gli ingressi di due piloti ufficiali Hyundai Motorsport impegnati nel WRC, ovvero Thierry Neuville (che approfitterà dell’occasione per limare le difficoltà di comunicazione con il nuovo copilota Martijn Wydaeghe: entrambi sono connazionali belgi, ma il pilota è francofono mentre il navigatore è fiammingo) e Craig Breen, sebbene entrambi non correranno ovviamente con la i20 WRC bensì con la versione R5. 

Ma ci saranno altri nomi dall’estero che hanno sfidato le restrizioni di un’Europa sempre più arroccata a causa delle varianti del Covid: parliamo del campione ERC1 Junior 2019 Filip Mares, su Fabia Rally2 Evo, così come il principe Albert von Thurn und Taxis, mentre Robert Virves gareggerà con la Fesita Rally4, in previsione del suo esordio 2021 nello Junior WRC.

Rally Il Ciocco 2021: Le Due Ruote Motrici e la Coppa Rally di Zona

Per quanto riguarda invece le Due Ruote Motrici, Peugeot cambia equipaggio ufficiale di riferimento dopo i successi nelle categoria nazionale delle ultime stagioni (ricordiamo i recenti trionfi di Ciuffi e di Andreucci): quest’anno sono chiamati a difendere il titolo della casa del Leone Andrea e Giuseppe Nucita, a bordo della 208 Rally4; come rivali avranno il campione CIRA 2RM uscente Daniele Campanaro e il primo di classe R2B nella Finale Nazionale della Coppa Italia 2020 Giacomo Guglielmini, entrambi su Fiesta R2; e poi Christopher Lucchesi e sua madre Titti Ghilardi su 208 Rally4, il campione Peugeot Competition 208 Rally Cup Pro Mirco Straffi e, sempre sulla vettura francese, Nicola Cazzaro e Mattia Vita.

Infine, tra i 67 iscritti per la validità della Coppa Rally di Zona, citiamo il vincitore nell’ambito del CRZ nel Ciocco dello scorso anno Luca Panzani, Federico Gasperetti, entrambi su Fabia R5, e Claudio Arzà su C3 R5. Qui l’elenco iscritti completo del Rally Il Ciocco e Valle del Serchio 2021 valido per il CIR (e che annovera anche i partecipanti alla nuova edizione del Suzuki Rally Cup).

Crediti Immagine di Copertina: ACI Sport

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Tags
Leggi altri articoli in CIR

Commenti chiusi

Articoli correlati