CIR

Con il dominio all’ACI Rally Monza Mazzocchi e Gallotti chiudono in gloria il loro CIR Junior 2020

I risultati del CIR Junior, ultimo atto

L'ACI Rally Monza ha suggellato l'ottima stagione di Andrea Mazzocchi e Silvia Gallotti, presenti in quota CIR Junior e ancora una volta vincenti
Con il dominio all’ACI Rally Monza Mazzocchi e Gallotti chiudono in gloria il loro CIR Junior 2020

Per l’equipaggio formato da Andrea Mazzocchi e Silvia Gallotti è arrivata la ciliegina sulla torta di una stagione da incorniciare, con la certificazione del loro valore in una prova ostica e complessa come è l’ACI Rally Monza, ultimo round del Campionato Italiano Rally Junior ma soprattutto – senza nulla togliere – del WRC.

Quinta vittoria stagione per Mazzocchi e Gallotti nel CIR Junior

L’equipaggio ha conquistato infatti in questa stagione cinque vittorie nel CIR Junior, sia in gare su asfalto che su sterrato, a riprova della loro bravura con la Ford Fiesta Rally4 (auto ufficiale del campionato supportato da ACI Team Italia): i conti si erano già chiusi al Tuscan Rewind dello scorso novembre, ultimo atto del CIR e del CIRT che diede a Mazzocchi-Gallotti il titolo Junior con matematica certezza.

L’ACI Rally Monza è stato poi inserito come ultimo round della competizione riservata agli Under del nostro Tricolore, con la prima tappa disputata oggi che avrebbe assegnato i punteggi e la validità per il CIR Junior. Mazzocchi e la sua navigatrice hanno suonato la quinta con un dominio che in questa giornata non è mai stato messo in discussione, primeggiando nella lista dei tempi della categoria in ognuna delle sei prove speciali disputate oggi.

Il piacentino ha così commentato la sua gara, «tutt’altro che scontata», come l’ha definita, nonché «difficilissima»: «La prima soddisfazione è di averla finita, poi di aver vinto. In più sono contento anche del confronto con gli Junior del Mondiale, ho preso alcuni riferimenti e alla fine eravamo sempre vicini. Ho cercato di spingere, ma senza esagerare perché l’errore era dietro l’angolo. Alla fine di una stagione così devo ringraziare tutti quelli che mi sono stati al fianco, compresi gli altri ragazzi di ACI Team Italia, a Motorsport Italia, Pirelli e ACI Sport che mi hanno permesso di vivere una stagione importante».

L’ACI Rally Monza per gli equipaggi CIR Junior

Erano quattro in tutto gli equipaggi ACI Team Italia in rappresentanza del CIR Junior. Ed è una buona rappresentanza, se contiamo che gli iscritti al campionato quest’anno erano in tutto sei: una spedizione che ha affrontato una gara piuttosto inusuale per svariate caratteristiche non solo per loro, ma anche per i più navigati piloti del WRC. Inserita in un anticipo di inverno reso più spettrale dalle porte chiuse, quindi con zero pubblico (e le perturbazioni che stanno interessando l’Italia avrebbero messo a dura prova i nervi saldi anche dei più scalmanati tifosi), l’ACI Rally Monza non è solo un round crepuscolare anche per l’atmosfera, ma pure tra i più complicati per le condizioni del percorso, tra asfalti bagnati e con poco grip, tratti sterrati fangosi, rischio neve, piogge che creano pozzanghere notevoli. Insomma, un mix tra Rallye di Monte Carlo e Rally del Galles.

Il podio: Pederzani e Rosso

Al secondo posto si è piazzato Riccardo Pederzani, debuttante nel CIR Junior che ha corso a Monza assieme a Giulia Paganoni. «Sono contento perché sono cresciuto molto rispetto allo scorso anno – ha commentato il varesino -, sono migliorato e ho visto strade che non avevo mai corso. Spero di tornare il prossimo anno per lottare ancora di più con i miei avversari. La nota negativa è stata l’esperienza su terra, che non sono riuscito a fare per mio errore banale. Questo è probabilmente il punto più alto. Stare in gara al fianco di piloti e WRC che vediamo spesso solo in TV è fantastico. Fa crescere anche capire il livello professionale che devi tenere per calarti in questo contesto, quindi devo ringraziare la mia famiglia per essermi stata a fianco e la Federazione per avermi dato quest’opportunità».

Al terzo posto troviamo invece Emanuele Rosso ed Andrea Ferrari, con l’astigiano che prosegue il suo percorso di crescita nel mondo rally, al suo primo anno con una vettura R2. La fortuna però non lo ha assistito nella giornata odierna, con un danno al semiasse seguito poi dalle noie causate dall’appannamento del parabrezza (problema che ha assillato anche Sébastien Ogier), oltre a subire una girata e pure una foratura. Nonostante ciò Rosso è riuscito a salvare il podio. «Alla fine obiettivo raggiunto – ha tracciato un bilancio il pilota -, è stata una gara in crescita e va bene così. È stato il mio primo anno su terra quindi questo è stato il tassello più importante che ho aggiunto in quest’anno da Junior. È stato il mio anno di riscaldamento, penso di riprovarci il prossimo anno».

I vicecampioni del CIR Junior invece hanno dovuto sventolare bandiera bianca prima del previsto: Giorgio Cogni e Gabriele Zanni hanno anch’essi fronteggiato l’appannamento del parabrezza, concludendo quindi in coda come quarti. Peccato perché sino alla penultima prova speciale di oggi avevano praticamente prenotato la piazza d’onore.

ACI Rally Monza 2020, classifica CIR Junior

1. MAZZOCCHI-GALLOTTI (Ford Fiesta) in 1:02’48.5;

2. PEDERZANI-PAGANONI (Ford Fiesta) a 5’28.3;

3. ROSSO-FERRARI (Ford Fiesta) a 5’59.4.

 

Crediti Immagine di Copertina: ACI Sport

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in CIR

Commenti chiusi

Articoli correlati