BMW M4 GT3, completati oltre 12.000 km di test in pista in vista del 2022

Altri test terminati in Spagna

BMW Motorsport ha concluso ulteriori test per la BMW M4 GT3 in Spagna, guidata in questa occasione da Martin Tomczyk, Jens Klingmann e Nick Yelloly.
BMW M4 GT3, completati oltre 12.000 km di test in pista in vista del 2022

Procede senza sosta lo sviluppo della BMW M4 GT3 da parte di BMW Motorsport, con il debutto della nuova vettura fissato per la stagione 2022. A partire dall’inizio dell’anno, sono stati effettuati diverse giornate di test e sono stati percorsi più di 12.000 km in pista.

Continua lo sviluppo della BMW M4 GT3

La BMW M4 GT3 è scesa principalmente in pista a Monteblanco e, successivamente, ad Almeria, entrambe in Spagna. I test della scorsa settimana in quest’ultimo circuito hanno rappresentato un punto importante per lo sviluppo dell’auto, con diverse simulazioni di gara andate a buon fine. Martin Tomczyk, Jens Klingmann e Nick Yelloly sono stati i tre piloti coinvolti al volante, dopo che questo era già stato preso in mano in precedenza da Augusto Farfus, Marco Wittmann, Bruno Spengler, Sheldon van der Linde e Jesse Krohn. In un confronto diretto con la BMW M6 GT3, la M4 GT3 ha già mostrato notevoli miglioramenti in aree quali la manutenzione, il ciclo di vita, la guidabilità sia sull’asciutto sia sul bagnato; addirittura è possibile effettuare la maggior parte delle modifiche attraverso l’auto e senza doverla collegare a un computer portatile. Le prove spagnole si sono concentrate anche sugli pneumatici di diverse aziende.

I pareri dei piloti BMW

«C’era un’atmosfera davvero buona tra noi piloti durante gli ultimi test perché siamo stati in grado di completare molti giri e siamo tutti d’accordo sul fatto che la BMW M4 GT3 è molto divertente da guidare», ha detto Klingmann. «È molto facile e costante da guidare e questo ha un effetto positivo sull’usura degli pneumatici, facendo progressi con lo sviluppo di molte aree. Naturalmente, ci sono ancora molte cose da risolvere, ma i punti interrogativi vengono costantemente sostituiti da punti esclamativi». «Dato che avevo guidato la macchina solo una volta sul bagnato, il test di Almeria è stato come il primo per me», ha detto Tomczyk. «Eravamo davvero ben preparati e tutto è andato alla grande con pochissime eccezioni. Mi piace molto anche guidare la macchina, sono positivo». Yelloly ha aggiunto: «Avendo gareggiato in molte gare con la BMW M6 GT3 negli ultimi anni, ho notato subito quanto sarà grande il balzo in avanti della BMW M4 GT3. Abbiamo testato sia le performance sia la regolarità, abbiamo praticato i pit stop ed eseguito dei check-up. L’auto è andata bene con tutti i tipi di pneumatici che abbiamo provato, sono molto fiducioso riguardo al futuro».

Per questa settimana, la BMW M4 GT3 sarà messa nel tunnel acustico di BMW per verificare il rumore dell’abitacolo e lo sviluppo di un silenziatore per ridurre le emissioni di rumore. I test in pista continueranno invece ad aprile a maggio.

Copyright foto: BMW

Leggi altri articoli in Endurance & GT

Commenti chiusi

Articoli correlati