WRC | L’Audi Quattro A1 sta per tornare nel Mondiale Rally

Nella versione Rally2 messa a punto dal team di Ekstrom

Il team di Mattias Ekstrom sta mettendo a punto il ritorno dell'Audi Quattro A1 nel campionato del mondo rally, nella versione che monterà un kit Rally2
WRC | L’Audi Quattro A1 sta per tornare nel Mondiale Rally

L’Audi Quattro determinò un salto di paradigma nei rally europei introducendo le quattro ruote motrici, qualcosa di inedito per la disciplina ai tempi. Protagonista dei tempi prestanti ed eccessivi del Gruppo B, la vettura fece la sua prima apparizione nel WRC del 1981 in una versione da 360 cavalli, per poi arrivare qualche anno dopo alla mostruosa S1 da oltre 500 cv. Nel 1983 arrivò invece la A1, tra le prime auto a rientrare nel neonato Gruppo B, ma durò solo quattro appuntamenti del Mondiale: a partire dal Tour De Corse di quella stagione Audi schierò l’evoluzione A2. Sempre nel 1983 Hannu Mikkola, recentemente scomparso, conquistò il WRC Piloti proprio con la Quattro, vettura con cui il finnico ebbe una specie di simbiosi. L’epopea di Audi nel Mondiale Rally terminò nel 1987, ma dopo decenni c’è aria di revival per la casa tedesca.

Ekstrom: “L’Audi Quattro A1 Rally2 è pronta”

Un progetto che sta portando avanti il team EKS JC, creatura di Mattias Ekström, mira infatti a riportare in vita la Quattro A1 con specifiche Rally2, la vecchia classe R5. L’obiettivo è farla rientrare nel WRC, ovviamente nelle categorie di supporto del WRC2 e WRC3. Il campione DTM e WRX (in quest’ultimo caso proprio con un’Audi, la S1, nel 2016), che si appresta a debuttare quest’anno nell’Extreme E, ha spiegato così su WRC.com la ratio e gli obiettivi di questo progetto dal sapore vintage: «Quando è stata lanciata la nuova generazione di Audi A1, sapevamo di voler costruire qualcosa da essa. E poiché tutti conoscono la mia passione per i rally, è diventato subito chiaro che costruiremo un’auto da rally. La vettura è pronta. Resta solo il lavoro di set-up. Dobbiamo fare alcuni chilometri di prova e raccogliere le informazioni. Non c’è una vera data stabilita, ma è abbastanza chiaro che vedremo l’auto in alcune competizioni in primavera – estate. Per ora, questa vettura è solo per il nostro uso personale, ma quando saremo soddisfatti delle sue prestazioni, la offriremo a nolo o per l’acquisto ad altri concorrenti».

I dettagli sui test e sulle caratteristiche della Quattro A1 Rally2

Joel Christoffersson, team manager di EKS JC, ha invece fornito qualche dettaglio sui test. «L’ex campione FIA ​​Junior WRC Emil Bergkvist sarà il nostro pilota per lo sviluppo; inizieremo le nostre sessioni di test nel prossimo futuro. Abbiamo anche in programma di partecipare ad alcuni rally locali o internazionali nella stagione 2021», sono le sue parole. Si comincerà con dei test su neve e su sterrato, dopodiché si passerà all’asfalto. La costruzione dell’auto è avvenuta con il coinvolgimento della sudafricana Rally Technic, mentre il kit Rally2 sarà fornito da Oreca: la Quattro A1 Rally2 monterà un motore 1,6 litri da 263 cavalli ed avrà un cambio sequenziale a cinque velocità.

Crediti Immagine di Copertina: Twitter EKS (@EKSRX)

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati