La Toyota GR Yaris pronta a debuttare nel campionato rally australiano in versione AP4 [VIDEO]

Ecco la Toyota GR Yaris AP4

In attesa di vederla un giorno nel WRC, la Toyota GR Yaris debutta nel campionato australiano rally in versione quattro ruote motrici AP4
La Toyota GR Yaris pronta a debuttare nel campionato rally australiano in versione AP4 [VIDEO]

Prima che la pandemia sconvolgesse il pianeta, si parlava di un passaggio di testimone tra la Toyota Yaris WRC e la GR Yaris già per il Mondiale Rally 2021: la casa automobilistica giapponese pareva intenzionata a far debuttare nella stagione corrente la versione rallistica dell’ultimo modello stradale, a sua volta influenzato dalle controparti sportive della doppia elisse.

Il cammino della Toyota GR Yaris nei rally

Poi nell’estate del 2020 si decise di fermare lo sviluppo dell’auto basata sulla GR Yaris per il WRC, optando per un altra stagione con la “vecchia” Yaris. Tuttavia, più che uno stop perentorio si è trattato di un rinvio dei piani, visto che la nuova vettura sarà evidentemente alla base della Rally1 ibrida che vedremo in gara per Toyota dal WRC 2022, e in futuro potrebbe essere presa in considerazione anche per le classi inferiori Rally2 e Rally3. Nel frattempo abbiamo potuto vedere la GR Yaris stradale in azione per una esibizione dimostrativa al Goodwood Speedweek dello scorso autunno, con a bordo alcuni piloti che hanno legato il proprio nome a Toyota Gazoo Racing come l’attuale team principal Jari-Matti Latvala, Kris Meeke ed Elfyn Evans. Infine, in Italia sta per essere varato il GR Yaris Rally Cup, primo monomarca dedicato alla nuova nata in casa Toyota, con la vettura allestita con uno specifico kit per farla risultare conforme alla categoria R1T 4WD nazionale.

La Toyota GR Yaris debutta nei rally australiani

Manca quindi per ora la possibilità di vedere la GR Yaris competere ai più alti livello del rallismo mondiale: in attesa di vederla in azione quasi certamente nel WRC dal prossimo anno, con in dotazione l’unità ibrida, l’auto è già pronta per debuttare nel Campionato Australiano Rally, in versione AP4. Vale a dire, la controparte delle Rally2 (ex R5) per la regione Australia-Pacifico. Con queste specifiche il mezzo riprenderà la versione stradale e competerà nella categoria 4WD Asia-Pacifico, come informa CarScoops, e grazie anche alla collaborazione tra la stessa Toyota e Neal Bates Motorsport, che rappresenta il tramite dei giapponesi a livello ufficiale nei campionati rally aussie.

«Una delle cose fantastiche di questa vettura è che è stata progettata per la conversione da rally e presenta un peso molto basso per iniziare. Insieme al motore turbo compatto e al sistema di trazione integrale, la GR Yaris è un’ottima vettura di base rispetto a ciò con cui abbiamo lavorato in precedenza per creare auto da rally», ha dichiarato Bates, rallista quattro volte campione nazionale australiano.

Le caratteristiche della Toyota GR Yaris AP4

Da quello che appunto sappiamo sulla Toyota GR Yaris AP4 è che sostanzialmente sarà la versione stradale con alcune modifiche per le competizioni australi: anzitutto il peso sarà al di sotto del minimo di 1.230 kg, mentre il motore avrà molto in comune con la normale GR, un tre cilindri turbo da 1,6 litri, pur presentando una limitazione a 1,5 bar di pressione massima al turbocompressore; sarà montato anche un limitatore di flusso d’aria, come scrive CarScoops.

La versione AP4 però avrà una potenza superiore ai 268 cv rispetto alla stradale, grazie ad una serie di modifiche come, ad esempio, un unico collettore di scarico. La trasmissione sarà di tipo sequenziale a sei marce Sadev, mentre le sospensioni sono state rivisitate, con molle ammortizzatori Murray Coote Australia che presentano 265 mm di escursione per l’anteriore, mentre per il posteriore è di 280 mm. In testa all’articolo i primi test della GR Yaris AP4, che debutterà in gara il prossimo 9 aprile a Camberra per il Netier National Capital Rally. A bordo i figli di Bates, ovvero Harry e Lewis.

Crediti Immagine di Copertina e Video: Neal Bates Motorsport

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati