CIR

CIR | Rally Il Ciocco, Neuville si aggiudica la Power Stage davanti ad Andreucci

Si apre il Rally Il Ciocco 2021

Inizia la stagione 2021 del Campionato Italiano Rally Sparco, che parte dal Rally Il Ciocco, di cui si è disputata la prima prova speciale valida come Power Stage: ecco come è andata
CIR | Rally Il Ciocco, Neuville si aggiudica la Power Stage davanti ad Andreucci

Parte ufficialmente la stagione delle nostre competizioni rally, inaugurate dalla massima serie nazionale della disciplina che in questo 2021 intende riprendersi lo smalto dei tempi che furono. Parliamo del Campionato Italiano Rally Sparco (da chiamarsi rigorosamente così, con l’aggiunta del prestigioso title sponsor), che si riappropria della tradizionale apertura primaverile al Rally Il Ciocco e Valle del Serchio, appuntamento sugli asfalti della Garfagnana giunto alla 44esima edizione.

Il programma di oggi ha visto disputarsi lo shakedown in mattinata e la prima prova speciale, fissata – un po’ in ritardo rispetto alla tabella di marcia – poco dopo le 16:30. Una PS1 da 1,98 km disputata sulle strade tortuose nei pressi della Tenuta Il Ciocco, e che ha inaugurato il nuovo format previsto per il CIR Sparco: la prima prova speciale degli appuntamenti del Tricolore Assoluto, infatti, vale come Power Stage, e che quindi porta in dote agli equipaggi autori dei migliori tre tempi dei punteggi bonus (3 al primo, 2 al secondi ed 1 al terzo).

Neuville protagonista della prima giornata di gara al Ciocco

Prima però un veloce passo indietro: lo shakedown della mattina ha visto svettare la wild card Thierry Neuville, assieme a Craig Breen rappresentativa di Hyundai Motorsport eccezionalmente schierata al Ciocco, entrambi però su i20 R5 e non sulla loro solita i20 Coupé WRC (anche perché non ammesse nel CIR Sparco nelle classifiche generali, ma solo negli appuntamenti che contemplano il CIR Asfalto, come in effetti è il Ciocco, ma senza poter accedere ai punteggi e con una classifica avulsa). Il belga in particolare è stato sfoderato dal suo team per migliorare il feeling con il nuovo copilota Martijn Wydaeghe giacché, pur essendo connazionali, uno è francofono e l’altro, il navigatore, è fiammingo, e quindi bisogna limare al massimo le barriere linguistiche tra i due. Neuville passeggia sul velluto ottenendo il miglior tempo nello shakedown, ma non solo: il belga si ripete nella Power Stage, ottenendo agevolmente un ottimo riscontro cronometrico (1:55.41) che gli fa vincere la PS1.

Ottima prova per Andreucci, Breen sul podio

Su una strada resa un po’ umida dalle piogge cadute in precedenza, i due anelli della prima prova speciale sono stati quindi dominati da Neuville davanti ad un comunque brillante Paolo Andreucci, indietro di 2,7 secondi ma capace di firmare una signora prestazione nel suo esordio con la Skoda Fabia Rally2 Evo assieme a Francesco Pinelli. In teoria, l’undici volte campione italiano ha come obiettivo principale lo sviluppo delle gomme MRF, azienda indiana di pneumatici che supporterà la sua stagione nel CIR Terra: ma quando si parla di Ucci è difficile pensare che possa limitare le proprie ambizioni alla semplice partecipazione in una gara.

Dietro all’otto volte trionfatore del Ciocco si posiziona Breen, che nel recente passato è stato anch’egli sviluppatore per MRF, sebbene nell’ERC. L’irlandese di Hyundai chiude con il terzo tempo a 2,77 secondi di ritardo, quindi molto vicino al secondo posto di Andreucci. 

La top ten della PS1 del Rally Il Ciocco 2021

Quarto posto per il campione CIR Asfalto 2020 Stefano Albertini, su Fabia Rally2 Evo assieme a Danilo Fappani e a 0,19 secondi dal podio. Solo quinto per ora, e con tre secondi di ritardo dalla vetta, il trionfatore assoluto del CIR uscente Andrea Crugnola, che con il navigatore Pietro Ometto debutta con la i20 R5 di Friulmotor per Hyundai Rally Team Italia. Da notare che nello shakedown il varesino aveva ottenuto il terzo tempo dietro Andreucci e Neuville.

Il resto della top ten vede al sesto posto Giacomo Scattolon su Volkswagen Polo GTi R5, seguito dal ritorno nel CIR dell’inossidabile duo composto da Tommaso Ciuffi e Nicolò Gonella su Fabia Rally2 Evo, che condividono con Scattolon lo stesso ritardo di 3,809 secondi. Ottavo Alessio Profeta a 4,2 secondi, anch’egli sulla vettura ceca ed anch’egli proveniente dal programma di ACI Team Italia, così come Luca Bottarelli, nono con un gap non troppo dissimile. Chiude la top ten Erik Cais su Ford Fiesta Rally2.

Buon esordio per Andrea e Giuseppe Nucita sulla Peugeot 208 Rally4, subito in testa nella categoria Due Ruote Motrici con un tempo pari a 2:13.4. Nell’Asfalto svetta Albertini, mentre nella R1 Fabio Poggio vince per soli 0,01 secondi il duello tra le Suzuki Swift Sport Hybrid contro Simone Goldoni .

Domani si entra nel vivo di una gara che propone altre nove prove speciali, da cui scaturirà il vincitore del Rally Il Ciocco 2021: qui tutti i dettagli e gli orari, mentre qui le informazioni su come seguire il primo round del CIR Sparco in tv e sul web.

Crediti Immagine di Copertina: ACI Sport

Tags
Leggi altri articoli in CIR

Commenti chiusi

Articoli correlati