Formula E | Concreto inizio di stagione per Audi a Diriyah con Rast e di Grassi

Zona punti centrata

Audi inizia bene la stagione della Formula E in Arabia Saudita lottando per il podio con René Rast e centrando sempre i punti con Lucas di Grassi.
Formula E | Concreto inizio di stagione per Audi a Diriyah con Rast e di Grassi

Lucas di Grassi e René Rast cominciano solidamente la stagione 2020-21 della Formula E con Audi, l’ultima per il costruttore tedesco che lascerà la serie a fine anno. A Diriyah, i due piloti centrano la zona punti, e addirittura il campione del DTM lotta per il podio.

Rast in lizza per il podio in Gara 1

Già al venerdì, Rast dimostra di poter lottare immediatamente per la vittoria, centrando l’accesso alla Super Pole e assicurandosi il 3° posto sulla griglia di partenza. In gara, il tedesco lotta e sorpassa Pascal Wehrlein all’esterno all’11° giro e va a caccia del leader Nyck de Vries. Tuttavia, due safety car rovinano la sua gara, tra l’altro quando attiva il suo Attack Mode. «Alla fine è purtroppo “solo” un quarto posto» dice Rast al termine della corsa. «Se qualcuno mi avesse detto prima di questo weekend che sarei arrivato quarto avrei subito messo la firma, ma dal terzo posto sulla griglia di partenza si poteva fare di più. Eravamo più veloci e avevamo più energia di de Vries, penso che avrei potuto sorpassarlo ma poi sono uscite le SC, sprecando i due Attack Mode». Di Grassi, penalizzato da uno sfavorevole primo gruppo di qualificazione, recupera dal fondo fino al nono posto.

Di Grassi di nuovo a punti in Gara 2

Più difficile la giornata di sabato: già dopo le qualifiche, i due alfieri Audi capiscono che non c’è la possibilità di puntare troppo in alto. Di Grassi commette un piccolo errore, mentre Rast non riesce a segnare il proprio giro lanciato a causa di due piloti davanti a lui che hanno rallentato vistosamente. Nonostante un grosso sovrasterzo, di Grassi raggiunge di nuovo la zona punti con l’8° posto, mentre Rast è solo 17° a causa delle penalità inflitte nel post-gara per il mancato uso dell’Attack Mode, quando appunto la corsa è stata sospesa anzitempo per l’incidente di Alex Lynn.

Copyright foto: Audi

Leggi altri articoli in Formula E

Commenti chiusi

Articoli correlati