CIRT | Rally Adriatico 2021, i primi dettagli sul programma

Il programma del primo round del CIR Terra

Filtrano i primi dettagli sul programma del Rally Adriatico, primo round del Campionato Italiano Rally Terra 2021
CIRT | Rally Adriatico 2021, i primi dettagli sul programma

Ad aprile scatterà il Campionato Italiano Rally Terra, la cui stagione 2021 muoverà i primi passi con il 28esimo Rally Adriatico. Appuntamento confermato nello slot primaverile dopo essere slittato, lo scorso anno, a settembre a causa della pandemia.

In questa stagione l’evento organizzato da PRS Group continuerà a rispettare le norme di sicurezza sanitaria e le nuove linee guida per il format di gara già intraviste nel 2020, sempre per venire incontro alle esigenze di un motorsport trasfigurato dal Covid: quindi gare più concentrate, con chilometraggio ridotto ed, ovviamente, porte chiuse (salvo ovviamente una situazione pandemica che, ci auguriamo tutti, in primavera possa alleggerirsi parecchio: ma è solo una pia speranza).

Come sarà il percorso del Rally Adriatico 2021

Fatta questa premessa, il Rally Adriatico 2021 riporterà gli equipaggi ancora una volta nella zona del cosiddetto balcone delle Marche, ovvero il borgo di Cingoli nella provincia di Macerata e il suo territorio, con le strade sterrate che faranno da sfondo ad una competizione di 6 prove speciali (come nel 2020), ovvero due che verranno disputate tre volte ciascuna, per un totale di 270 km trasferimenti inclusi e 65 invece cronometrati (sempre in linea con lo scorso anno).

Il programma del Rally Adriatico 2021

Nell’attesa di conoscere tutti i dettagli del percorso, la logistica dell’Adriatico è confermata quindi a Cingoli che ospiterà il quartier generale, mentre Jesi sarà il luogo deputato del parco assistenza nonché partenza della gara. Per quanto riguarda il programma, giovedì 25 marzo si apriranno le iscrizioni, che si chiuderanno mercoledì 14 aprile; poi nella settimana del rally le date da segnare sono giovedì 22 aprile con la distribuzione dei road book dalle 18:00 alle 21:00, venerdì 23 aprile con le verifiche tecniche nella mattinata nel parco assistenza e, sempre nella stessa giornata, le ricognizioni autorizzate. Sempre venerdì 23 ci sarà lo shakedown, previsto dalle 14:00 alle 18:00. Sabato 24 aprile si parte da Jesi con la gara che scatterà dalle ore 07:31, con l’arrivo previsto alle 17:45 e a cui seguirà la cerimonia del podio finale, il tutto in piazza Vittorio Emanuele a Cingoli.

Ricordiamo infine che il Rally Adriatico avrà validità, oltre che per il CIR Terra (dove si attendono come protagonisti, tra gli altri, Paolo Andreucci e Rachele Somaschini, tra i primi nomi ad essere trapelati), anche per il CIRT Storico, il nuovo Campionato Italiano Side by Side Vehicle e per la Coppa Rally di Quinta Zona.

Crediti Immagine di Copertina: ACI Sport

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati