WRC | M-Sport punta al mercato piloti 2022. I nomi a cui mira Malcom Wilson

Gli obiettivi per la prossima stagione

M-Sport coltiva grandi ambizioni per la prossima stagione del WRC: l'amministratore delegato Malcom Wilson punta a grandi nomi di piloti in scadenza di contratto
WRC | M-Sport punta al mercato piloti 2022. I nomi a cui mira Malcom Wilson

È cosa risaputa il fatto che M-Sport creda molto nella nuova era del campionato WRC che si aprirà dal 2022, vista dal team semiufficiale di Ford come occasione di riscatto a fronte di alcune stagioni piuttosto opache dopo i fasti del passato (neanche troppo lontano).

M-Sport punta tutto sul WRC 2022

Le nuove regolamentazioni tecniche e l’ibrido saranno colte dalla squadra britannica come l’occasione per voltare pagina e sviluppare una vettura competitiva, che possa tirare fuori il meglio dalla nuova tecnologia e dalle nuove specifiche. Ci credono così tanto, a Dovenby Hall, da aver lavorato alacremente per farsi trovare pronti alle consegne dell’unità ibrida fornita in via esclusiva da Compact Dynamics, ed iniziare così nelle prossime settimane i primi test con la nuova auto, che sia ancora la Ford Fiesta oppure, come si dice, il Ford Puma. Pazienza quindi se il 2021 sarà un altro anno dal punto di vista sportivo da cupio dissolvi: meglio tirare per una stagione i remi in barca, cercando di fare il meglio che si può con quello che si ha in mano, ma investire al tempo stesso il tutto e per tutto per una sperata rinascita dal 2022.

Rinascita che dovrà passare per l’auto, ma anche per i piloti protagonisti. Malcom Wilson, a capo di M-Sport, ha spiegato di recente che quest’anno non si poteva certo aprire il portafoglio per ingaggiare dei campioni, viste le ristrettezze di budget causate dalla pandemia (per non parlare poi delle difficoltà causate dai primi tempi della Brexit, entrata a regime dal 2021): non a caso uno come Esapekka Lappi, non un pluricampionissimo ma comunque uno di primo piano nel WRC, non è stato riconfermato, mentre per Teemu Suninen è toccato un programma parziale. 

“Sarebbe bello avere una squadra come quella del 2017”

Il prossimo anno, però, potrebbero aprirsi delle prospettive di pregio per M-Sport: cavalli di razza come Elfyn Evans, Thierry Neuville ed Ott Tanak sono in scadenza di contratto nel 2021, per un mercato piloti che si prospetta infuocato. Cosa che quel volpone di Wilson sa benissimo. «Sarebbe un sogno se potessimo ricreare una squadra simile a quella che avevamo nel 2017. Sébastien Ogier, Ott Tänak ed Elfyn Evans sarebbero una combinazione assolutamente imbattibile», ha dichiarato l’amministratore delegato di M-Sport al MasMotor Chile, riportato da RallyeSport. «Tuttavia, ciò non accadrà, giacché Sébastien probabilmente terminerà la sua carriera entro la fine dell’anno», chiudendosi il suo contratto con Toyota Gazoo Racing, allungato di una stagione prima del ritiro dal WRC del sette volte campione del mondo.

«Il mio obiettivo è integrare Ott, Elfyn o Thierry nel team», conclude poi Wilson. «Naturalmente, stiamo anche seguendo da vicino la prestazione di Andreas Mikkelsen quest’anno in WRC2. Sto cercando di ottenere la line-up piloti più solida possibile». D’altronde, lo stesso Mikkelsen ha lasciato intendere di coltivare una pista M-Sport per il 2022.

 

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati