Jari-Matti Latvala contro il padre in un rally storico in Finlandia

Per la cronaca, ha vinto il figlio

Eccezionalmente per il Mesikämmen Ralli, valido per le Auto Storiche in Finlandia, Jari Matti Latvala è tornato a bordo di una vettura in gara. Sulla stessa Toyota Celica GT-4 anche il padre Jari
Jari-Matti Latvala contro il padre in un rally storico in Finlandia

Jari-Matti Latvala da quest’anno ha assunto l’incarico di team principal per Toyota Gazoo Racing nell’ambito dell’impegno ufficiale nel WRC, appendendo così il casco da pilota al chiodo. O meglio, il finnico ha accantonato i rally moderni e i vari campionati di alto livello, ma non certo la sua passione per le Auto Storiche e le competizioni ad esse associate.

Vittoria di Latvala al Mesikammen Ralli

Dopo aver festeggiato il suo debutto nel nuovo ruolo con un indiscutibile successo per la squadra al Rallye di Monte Carlo, ed in attesa del secondo impegno stagionale nel WRC nel round di casa dell’Arctic Rally Finland di fine febbraio, Latvala infatti si è concesso questo sabato una uscita in gara al Mesikämmen Ralli, altro evento in Finlandia dedicato però alle vetture storiche ed inserito nell’Historic Rally Trophy Finland. Il team principal, che nello scorso anno sabbatico progettava impegni nei campionati europei di specialità prima della chiamata di alto profilo in Toyota, è salito a bordo della fidata Toyota Celica GT-4 di famiglia, facendosi guidare alle note dallo sviluppatore di fiducia per Toyota Juho Hänninen (a sua volta vittorioso nel recente Arctic Lapland Rally, appuntamento per le auto moderne valido per il campionato finnico).

I Latvala nella stessa gara a 17 anni dall’ultima volta

È finita che Latvala ha vinto il Mesikämmen Ralli, dove c’era in gara tra i più di 160 iscritti anche suo padre Jari, che non disputava la medesima competizione con il figlio da ben 17 anni. Il 64enne (Jari, non Jari-Matti) ha guidato anch’egli una Celica GT-4, classificandosi alla fine quarto a poco meno di quattro minuti di ritardo dal sangue del suo sangue. Quest’ultimo ha spiegato su DirtFish prima della gara: «Abbiamo guidato l’uno contro l’altro nel 2004 a Joensuu in un evento del campionato finlandese [ovvero l’SM-Itäralli, ndr] con la Corolla WRC. Avevo la vettura del 1999 e mio padre era su una del 1998. Questo fine settimana le Celica sono allo stesso livello».

Dopo questa sfida in famiglia, Latvala jr si prepara per portare la squadra alla ricerca di un altro successo in quel dell’Arctic. A proposito del fatto che la “sua” Finlandia ospiterà ben due eventi WRC quest’anno, come avvenuto per l’Italia nel 2020, il team principal ha riportato alla luce un suo ricordo della gara artica, sempre su DirtFish, e in particolare sull’edizione 2006 affrontata con la Corolla WRC: «Ho ricordi sia belli che brutti. Tipici dell’Arctic Rally sono queste curve molto lunghe. Non potevo percorrerle abbastanza velocemente in entrata, non avevo abbastanza fiducia, fino a quando finalmente ho preso il ritmo. Poi sono finito in un cumulo di neve. Ho spalato fuori l’auto per un’ora! Questo è tipico in Lapponia, puoi avere molta neve nei cumuli a bordo strada che non danneggiano un’auto, ma non te la fanno uscire: è la natura del rally».

Crediti Immagine di Copertina: Toyota Gazoo Racing

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati