WRC | Il Rally Catalogna 2021 toglie lo sterrato dal programma e resta a Salou

Primi dettagli sul Rally RACC

Filtrano i primi dettagli sul Rally di Catalogna, penultimo appuntamento del WRC 2021. Nessun trasferimento sul circuito del Montmelò
WRC | Il Rally Catalogna 2021 toglie lo sterrato dal programma e resta a Salou

In attesa che venga disputato il secondo appuntamento del WRC, di scena il prossimo 26-28 febbraio all’Arctic Rally Finland, arrivano alla spicciolata alcuni dettagli sui prossimi round di questo 2021.

Rally di Catalogna solo su asfalto

In particolare è trapelata qualche novità e conferma sul Rally di Catalogna, evento che rappresenterà la penultima tappa di questa stagione e che chiuderà al tempo stesso lo Junior WRC. In attesa di scoprire il percorso completo e tutti i dettagli del programma, la gara in terra spagnola che torna nel WRC dopo un anno di assenza si svolgerà per l’edizione del prossimo 14-17 ottobre interamente su asfalto, e non su fondo misto come tradizionalmente avveniva dal 2010.

Il Rally di Catalogna resta a Salou

Inoltre gli organizzatori hanno messo fine alle indiscrezioni di un trasferimento dell’evento nella zona di Montmelò, dove si trova il noto circuito alle porte di Barcellona: nonostante l’esperimento positivo dell’Autodromo di Monza, sede del finale di campionato del mondo 2020 e la cauta apertura a questo tipo di format da parte di Yves Matton, direttore Rally FIA, il Rally di Catalogna manterràla propria base a Salou, sede dell’appuntamento dal 2005.

Il 56esimo Rally RACC, quindi, almeno per il 2021 non si muoverà dalla Costa Daurada e dal PortAventura World, parco divertimenti che ospita il parco assistenza. La gara sarà come abbiamo detto l’undicesima nonché la penultima del WRC 2021, che si concluderà a novembre con il Rally del Giappone.

 

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati