WRC | Arctic Rally Finland, Oliver Solberg debutta sulla Hyundai i20 WRC. “Nessuna pressione su di lui”

L'esordio di Solberg sulla Hyundai i20 Coupé WRC

Hyundai Motorsport farà debuttare Oliver Solberg sulla Hyundai i20 Coupé WRC in occasione dell'Arctic Rally Finland. I motivi alla base di questa scelta
WRC | Arctic Rally Finland, Oliver Solberg debutta sulla Hyundai i20 WRC. “Nessuna pressione su di lui”

Oliver Solberg brucia le tappe nel suo percorso di apprendimento: ad appena la sua terza uscita come pilota Hyundai Motorsport, che avverrà all’Arctic Rally Finland in programma a fine mese, il giovane pilota classe 2001 salirà a bordo della i20 Coupé WRC.

Adamo: “Oliver Solberg dovrà solo divertirsi ed imparare”

Il figlio d’arte quest’anno è approdato nella scuderia del marchio coreano per disputare il campionato WRC2, ovviamente con la i20 R5 e, non appena sarà omologata, con l’erede Rally2. Tuttavia, nell’ambito «di un processo di crescita ed apprendimento» Solberg si presenterà al secondo appuntamento del Mondiale Rally sulla World Rally Car del team di Alzenau. Una promozione lampo per il 19enne, alle prese con una vettura di tale fattura per la prima volta in una gara di livello internazionale, dopo le uscite estemporanee con una Ford Fiesta RS WRC nel 2017 al Memorial Bettega e al Goodwood Festival del 2019. Ma adesso si fa sul serio, anche se ovviamente per Solberg non ci sarà alcun tipo di pressione da parte della squadra. «Non possiamo spremerlo come un’arancia», ha dichiarato su DirtFish con la sua consueta schiettezza il team principal Andrea Adamo, sottolineando il fatto che il ragazzo dovrà divertirsi ed imparare da questa opportunità, stop. Tertium non datur. «Ho avuto l’idea durante il Rallye di Monte Carlo», ha proseguito Adamo, riferendosi al primo round del WRC, in cui era schierato anche Solberg. «E se vuoi che le cose accadano, che le cose si muovano, allora devi farle muovere. Se hai paura della prossima mossa, non vincerai mai. Gli ho detto di non avere paura, non c’è pressione: sono lì per proteggerlo dalla pressione, e tutto quello che voglio da lui è che sorrida per dimostrare che si sta divertendo. Sarò con lui nei test e sarò con lui nel rally. Deve goderselo».

L’ascesa nel mondo rally di Oliver Solberg

Sta di fatto che l’ascesa nel mondo rally di Oliver Solberg, fresco campione europeo ERC1 Junior 2020, continua implacabile, con l’ingresso in Hyundai Motorsport quest’anno a segnare un’altra importante tappa della sua carriera. Ed evidentemente, se Hyundai ha deciso di offrire questa opportunità a lui e non ad un pincopallo qualsiasi, è perché si intravedono dei margini di crescita importanti in un pilota che rappresenta anche un’ottima calamita per gli sponsor.

In questa stagione Solberg, con al fianco il fidato Aaron Johnston alle note, ha debuttato sulla i20 R5 all’Arctic Lapland Rally, prova del campionato nazionale finnico che si è tenuta nella stessa zona dell’appuntamento valido per il WRC, chiusa dall’equipaggio con un convincente terzo posto. Quelle stesse nevi vedranno ora il loro debutto sulla i20 WRC gommata Pirelli, assieme alla line-up ufficiale schierata da Adamo per l’Arctic. Il compagno di squadra di Soberg per il WRC2, Ole Christian Veiby, invece, aveva già debuttato con la i20 WRC in occasione dell’ACI Rally Monza, ultimo round del Mondiale 2020: in quel caso la vettura era stata schierata dal team privato 2C-Competition, lo stesso che fa correre sulla medesima auto Pierre-Louis Loubet.

“Punto a fare esperienza all’Arctic Rally Finland”

«La prima cosa che voglio dire da parte mia è un grande grazie a Hyundai Motorsport per avermi dato questa opportunità di acquisire esperienza, ed anche per aver riposto la loro fiducia in me per disputare questo rally con la Hyundai i20 Coupe WRC», ha commentato Solberg. «Sto contando i minuti che mi separano dal sedermi per la prima volta su questa fantastica vettura. È davvero un sogno fare il mio debutto in un’auto da rally mondiale con i campioni in carica nei costruttori! Ho guidato parecchio sulla neve e conosco abbastanza bene questo tipo di condizioni, ma per me l’auto è completamente nuova. L’unico obiettivo per me in Lapponia sarà imparare e fare esperienza. Voglio completare ogni prova speciale con una comprensione sempre più completa della Hyundai i20 Coupe WRC». Largo insomma ai giovani nel WRC, competizione che in effetti inizia ad aver bisogno di essere svecchiata nei suoi protagonisti principali (qualche passo in questo senso si sta facendo: per un veterano come Sébastien Ogier c’è un rampante Kalle Rovanpera che non sta lì certo per fare da comparsa; ed anche lo stesso Solberg, pur con qualche difetto e peccato di gioventù, sta dimostrando di avere la stoffa per competere ad armi pari con colleghi più blasonati).

Crediti Immagine di Copertina: Hyundai Motorsport

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati