Formula E | Envision Virgin al lavoro sulla prima auto scoperta biposto

Nuovo accordo con Johnson Matthey

Envision Virgin Racing svilupperà con Delta Motorsport un'auto scoperta a due posti completamente elettrica, come accordo di sponsorizzazione con Johnson Matthey.
Formula E | Envision Virgin al lavoro sulla prima auto scoperta biposto

Nuova avventura per l’Envision Virgin Racing. Il team di Formula E svilupperà la prima auto da corsa a ruote scoperte e a due posti completamente elettrica, come parte di un nuovo accordo di sponsorizzazione con la multinazionale Johnson Matthey.

Virgin svilupperà un’auto sportiva a due posti elettrica

Johnson Matthey è specializzata in prodotti chimici avanzati e materiali per le batterie, con l’hardware eLNO come suo prodotto di punta pronto a essere implementato nelle auto stradali ibride ed elettriche a partire dal 2024. L’auto da corsa, che assomiglierà probabilmente a quelle di Formula E, utilizzerà le batterie di Johnson Matthey, che forniscono una maggiore densità di energia per un altrettanto maggiore ciclo della batteria, e poi verrà utilizzata per diverse esperienze in pista. Motorsport.com ha rivelato che il progetto sarà guidato da Delta Motorsport, che ha sede di fronte a Envision Virgin Racing a Silverstone; questa ha colto nella sua storia un 2° posto nella classe LMP2 nel FIA World Championship nel lontano 2012 e ha già costruito un’auto a due posti in stile Formula 1 con un motore V8 da 600 CV, già guidata nel corso del tempo da Nigel Mansell e Damon Hill. Inoltre, Delta è stata anche responsabile della costruzione e del funzionamento delle Reynard 2KI ex Champ Car utilizzate nella breve esperienza della Grand Prix Masters nel 2005 e nel 2006.

A sostegno dell’ambiente

Ancora in fase di sviluppo, la nuova auto elettrica utilizzerà componenti del propulsore delle Formula E di prima generazionale. Robert MacLeod, Amministratore Delegato di Johnson Matthey, ha detto: «La nostra visione è per un mondo più pulito e sano per noi e le generazioni future. Siamo entusiasti di unirci all’iniziativa Race Against Climate Change».

Copyright foto: per gentile concessione della Formula E

Leggi altri articoli in Formula E

Commenti chiusi

Articoli correlati