IMSA | 24 Ore di Daytona, 18a ora: WTR e Acura ancora in vetta, problema al cambio per Cetilar

Manca poco alla conclusione

Wayne Taylor Racing guida la 24 Ore di Daytona con la propria Acura. Cetilar Racing rompe il cambio e perde la testa della classe LMP2.
IMSA | 24 Ore di Daytona, 18a ora: WTR e Acura ancora in vetta, problema al cambio per Cetilar

Continua senza sosta la corsa dell’Acura ARX-05 DPi di Wayne Taylor Racing, saldamente in testa alla 24 Ore di Daytona con un solo quarto di gara al termine. Alexander Rossi mantiene a bada Kevin Magnussen, 2° con la Cadillac DPi-V.R di Chip Ganassi Racing. Problema al cambio per Cetilar Racing in LMP2 nelle ultime ore notturne, mentre Corvette continua senza sosta a guidare la classe GTLM.

Wayne Taylor Racing ancora al comando con l’Acura DPi

Ormai si è fatto mattino in Florida ma è sempre l’Acura di WTR a guidare la classifica generale e il lotto delle DPi. Rossi, che condivide l’abitacolo con Filipe Albuquerque, Ricky Taylor ed Helio Castroneves, ha un vantaggio di 3”5 su Magnussen. L’equipaggio di Ganassi sembra essere quello più in forma per competere per la vittoria, ma dietro è risalita la Cadillac di Action Express Racing con Felipe Nasr, distanziata di soli 8”. In generale è ancora tutto da scrivere, anche perché Olivier Pla è 4° con l’Acura di Meyer Shank Racing ma a +15” e Simon Pagenaud con l’altra Cadillac AXR; da sottolineare in precedenza il testacoda di Kobayashi alla prima curva, chiuso duramente da Renger van Zande per la leadership momentanea. La Mazda – con al volante attualmente Harry Tincknell – ha un giro di ritardo e non ha mai mostrato dei grandi spunti nell’arco della gara. Continua la corsa della Cadillac di JDC-Miller nonostante l’incidente della notte.

Sfortuna per Cetilar Racing, la leadership passa a Tower Motorsport

Enorme sconforto per gli appassionati italiani perché la Dallara P217 Gibson di Cetilar Racing, che era balzata sorprendentemente in testa nella classe LMP2, ha subìto la rottura del cambio, costringendo il team nostrano a richiamare l’auto ai box. La sostituzione è stata lunga, ma le speranze di ottenere una meritata vittoria (o anche un podio) sono scomparse. Tower Motorsport è balzata quindi al comando ma ha solo 2” di vantaggio su Era Motorsport.

Corvette inseguita da BMW e Ferrari

Corvette continua per la sua strada in GTLM, con le due C8.R saldamente nelle prime due posizioni con la #4 di Nicky Tandy davanti alla #3 di Jordan Taylor. BMW e Ferrari rimangono comunque ben vicine alle rivali, con la Rossa di Risi Competizione che per ora ha il miglior giro dell’intera classe. È risalita invece la Porsche di WeatherTech Racing nella generale ma ha 9 giri di ritardo dall’ultima BMW in GTLM.

Ferrari e Mercedes-AMG: sfida aperta in GTD

Sì è notevolmente dimezzata la classe LMP3, continuamente guidata dalla Riley Motorsports con Oliver Askew ora al volante. La #74 è lanciata verso la vittoria, anche perché Sean Creech Motorsport è attardata di ben 12 giri. Bella battaglia invece in GTD, con la Ferrari di AF Corse che sta continuando a scambiarsi il 1° posto con la Mercedes-AMG di Winward Racing; nell’ultima ora Daniel Serra e Maro Engel si stanno divertendo, rispondendosi reciprocamente a suon di sorpassi.

IMSA WeatherTech SportsCar Championship 2021 – Rolex 24 at Daytona: classifica 18a ora

Copyright foto: Richard Dole / LAT Images

Tags
Leggi altri articoli in Endurance & GT

Commenti chiusi

Articoli correlati