Junior WRC, presentato il calendario 2021: si parte dalla Croazia

Si torna ad avere cinque eventi

Ufficializzato il calendario 2021 dello Junior WRC con cinque eventi su asfalto e su terra, ma nessuno invernale: ecco perché e i dettagli
Junior WRC, presentato il calendario 2021: si parte dalla Croazia

Il campionato dello Junior WRC lo scorso anno ha pagato in maniera particolare le incertezze subite dal fratello maggiore del WRC, quest’ultimo alle prese con ben nove round cancellati più vari rinvii. Il format dedicato ai giovani piloti sotto i trent’anni (inclusa di recente anche una rappresentativa dei nostri italiani in ACI Team Italia), avendo molti meno appuntamenti, si è ritrovato con un riduzione ai minimi termini per cui alla fine dal calendario originale rimasero solo due gare, più altre due aggiunte ex novo, per un totale di quattro round. Nel 2021, in occasione dell’edizione numero venti del campionato, si tornerà a cinque eventi (ovviamente salvo imprevisti dettati da questa malnata pandemia).

Junior WRC, la stagione 2021

Lo Junior WRC, che rappresenta praticamente una competizione monomarca con protagoniste le Ford Fiesta Rally4 di M-Sport gommate Pirelli, prova quindi a tornare ad una normalità proponendo una stagione concentrata ma che spazia al tempo stesso su varie tipologie di sfide rallistiche. Si correrà quindi su asfalti e su sterrati, ma quest’anno manca un appuntamento invernale come nelle stagioni precedenti (il perché lo vedremo a breve): si parte infatti ad aprile, in contemporanea con la ripartenza del WRC dopo la sosta di qualche mese a seguito dell’Arctic Rally Finland di febbraio, con la novità assoluta della Croazia, gara da 22 prove speciali praticamente inedita per tutti i concorrenti (in passato è stato un appuntamento al massimo per l’ERC europeo, sino al 2013) e che si svolgerà su asfalto, con base a Zagabria. Successivamente sarà la volta del Rally del Portogallo a maggio (su terra), e poi il Rally Estonia a luglio (sempre sterrato, e già introdotto nello Junior WRC nel 2020), l’Ypres Rally in Belgio ad agosto (asfalto; doveva già far parte della stagione passata dello JWRC, per poi essere alla fine cancellato causa pandemia) ed infine l’evento su superfice mista del Rally di Catalogna, ad ottobre. Salta perciò nel 2021 il Rally Italia Sardegna, valido a giugno solo per le categorie del WRC.

Perché lo Junior WRC parte in primavera

Il team director del FIA Junior WRC Maciej Woda ha commentato: «È fantastico vedere il FIA Junior Championship 2021 prendere forma con un buon mix di eventi nel calendario di quest’anno. Penso che tutti e cinque i round richiederanno un diverso insieme di abilità da padroneggiare, il che è molto importante affinché il campionato possa testare rigorosamente tutti i nostri piloti e scoprire chi ha davvero il talento. Non ci sono due round uguali, il che è una prospettiva entusiasmante e dovrebbe rendere davvero interessante il campionato».

Woda ha poi spiegato riguardo all’armonizzazione con la stagione precedente, motivando quindi implicitamente perché non ci siano round invernali: «Abbiamo lavorato molto duramente con la FIA e il WRC Promoter per garantire che il calendario fosse abbastanza uniforme da aiutare gli equipaggi a prepararsi per ogni evento, e anche per lasciare un ragionevole divario dall’ultimo round del campionato 2020. Normalmente il Junior WRC Championship si conclude a settembre o ottobre e consente al campionato e agli equipaggi una buona quantità di tempo per preparare e confermare i piani per la stagione successiva. Confrontandoci con tutti gli equipaggi interessati, e tenendo in considerazione la conclusione tardiva della stagione 2020, ci siamo assicurati di fornire il tempo a tutti loro necessario per mettere insieme il proprio programma e i piani per il 2021».

Junior WRC, calendario 2021

1. Croazia : 22-25 aprile 
2. Portogallo : 20-23 maggio
3. Estonia : 15-18 luglio 
4. Belgio: 13-15 agosto
5. Spagna : 14-17 ottobre

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati