FIA F2 | ART Grand Prix promuove Pourchaire per la stagione 2021

Ecco anche il vicecampione della F3

ART Grand Prix ha deciso di portare in Formula 2 il 17enne francese Théo Pourchaire, 2° nella Formula 3 del 2020.
FIA F2 | ART Grand Prix promuove Pourchaire per la stagione 2021

Théo Pourchaire è pronto a correre a tempo pieno nella Formula 2 per la stagione 2021. Il pilota francese, laureatosi vicecampione della Formula 3, è stato promosso da ART Grand Prix nella categoria superiore, dopo aver già disputato due appuntamenti con HWA Racelab nel 2020.

Pourchaire confermato in ART Grand Prix per il 2021

È uno delle maggiori promesse della Francia, una bella sorpresa della F.3 dello scorso anno visti anche i suoi appena 17 anni di età: Pourchaire ha conquistato due vittorie, un giro veloce e altri sei podi con ART Grand Prix, lottando al Mugello per il titolo e perdendolo per appena tre punti in favore di Oscar Piastri. Il transalpino è ora a fare un ulteriore step nella propria carriera e ART GP ha deciso di promuoverlo a pieni voti in F.2, dove troverà proprio Piastri che è già stato ingaggiato da Prema; una bella opportunità per farsi vedere ulteriormente e anche per prendersi (magari) una bella rivincita. «Sono davvero felice di poter continuare con ART Grand Prix» ha detto Pourchaire. «Questo team mi ha dato l’opportunità di correre in Formula 3 lo scorso anno e ora mi accompagna alle porte della Formula 1, in Formula 2. Quest’anno il mio obbiettivo non cambia, punterò al top. Sono perfettamente pronto per la nuova stagione. Sarò probabilmente il più giovane pilota nella Formula 2 di quest’anno, quindi l’obiettivo sarà di raccogliere più esperienza possibile e di fare progressi durante la stagione».

“Pourchaire ha impressionato il team”

Anche Sébastien Philippe, Team Principal di ART Grand Prix, ha voluto aggiungere la sua: «I progressi di Theo sono stati notevoli dal suo debutto negli sport motoristici: campione della Formula 4 nel 2019, ha concluso la scorsa stagione al 2° posto in Formula 3. Al di là del risultato finale, ha impressionato il team per la sua evoluzione in un contesto delicato ed estremamente competitivo. Non ha nulla da guadagnare facendo una seconda stagione in Formula 3 e il passaggio in Formula 2 è lo step successivo della nostra collaborazione».

Copyright foto: Formula Motorsport Limited

Leggi altri articoli in Formule

Commenti chiusi

Articoli correlati