Le precisazioni ACI Sport sulle gare 2021. Filtrano i primi dettagli sul Peugeot Competition 2021

Le ultime sui campionati nazionali rally

Alla luce degli ultimi Dpcm, ACI Sport chiarisce la situazione delle gare e delle serie nazionali. Scalda intanto i motori il Peugeot Competition, abbinato ai campionati rally
Le precisazioni ACI Sport sulle gare 2021. Filtrano i primi dettagli sul Peugeot Competition 2021

La pandemia non accenna a placarsi, nell’attesa che le campagne vaccinali possano dare una sterzata che consenta l’immunità di gregge. In un clima che resta di incertezza e di preoccupazioni per le varianti che spuntano a macchia di leopardo in tutta Europa, ACI Sport ha voluto mettere in chiaro che, alla luce degli ultimi Dpcm con misure prorogate sino al 30 aprile, resta in vigore lo stesso regime per le competizioni riconosciute di carattere nazionale: «Sono consentiti gli eventi e le competizioni – riconosciuti di interesse nazionale con provvedimento del Comitato Olimpico Nazionale Italiano e del Comitato Italiano Paralimpico – riguardanti gli sport individuali e di squadra organizzati dalle rispettive federazioni sportive nazionali», si legge nel Dpcm dello scorso 3 dicembre». Motivo per cui ACI Sport ha comunicato che «è possibile il regolare svolgimento dell’attività sportiva automobilistica, attraverso l’organizzazione e la partecipazione alle gare iscritte nel calendario […] che abbiano ottenuto le necessarie autorizzazioni delle Autorità Locali», rispettando ovviamente le norme di igiene sanitaria che fanno ormai parte della nostra quotidianità.

Questa premessa per rassicurare sulla regolare partenza e svolgimento dei campionati motorsportivi in Italia «riconosciuti di interesse nazionale», tra cui quelli rally che scatteranno da marzo in poi. Ovviamente anche nel 2021 il format sarà concentrato come avvenuto lo scorso anno, e ovviamente l’ultima parola, come abbiamo letto, spetterà alle autorità locali. Un modus operandi che abbiamo visto di recente anche all’estero, con il Rallye di Monte Carlo – per fare un esempio – che si sta disputando regolarmente grazie al nulla osta della prefettura locale, nonostante pare stia prendendo piede una nuova variante del virus in alcune zone della Francia.

Peugeot Competition 2021: confermati i gironi

Fatta questa debita premessa, con i campionati nazionali rally partiranno anche i monomarca, come quelli della galassia Peugeot Competition, giunta alla 42esima edizione. Nei prossimi giorni verranno svelati tutti i dettagli, ma intanto sono stati resi noti alcuni punti fermi: si parte dalla conferma della partnership con Pirelli, e la suddivisione nelle varie competizioni che fanno parte in maniera stabile di questo format. I trofei saranno anche nel 2021 il Peugeot 208 Rally Cup Top, inserito esclusivamente nelle gare del Campionato Italiano Rally, il 208 Rally Cup Pro che invece si rivolge ai round dell’IRCup Pirelli, il Regional Rally Club, che farà parte degli appuntamenti della Coppa di Zona ACI Sport ed infine il Raceday Terra, abbinato alla serie Raceday.

La Peugeot 208 Rally4 protagonista del monomarca

Novità per il 2021 sarà l’ingresso in pianta stabile della nuova Peugeot 208 Rally4, dopo il rodaggio nella scorsa stagione (tra gli equipaggi che l’hanno utilizzata, anche quello formato da Paolo Andreucci ed Anna Andreussi, con la cui vettura hanno conquistato il CIR Due Ruote Motrici). L’ultima versione della 208 sarà l’unica sfruttabile dagli iscritti nei trofei Top e Pro assieme alle 208 R2B (inizialmente avranno classifiche separate, per poi riunirsi in unica nel corso di una fase successiva), mentre nel Club e nel Terra potranno essere schierati anche gli altri modelli 2RM delle Peugeot.

Crediti Immagine di Copertina: ACI Sport

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati