WRC | Ufficiale: entra nel calendario 2021 l’Arctic Rally Finland. Estonia confermata anche nel 2022

Sostituito definitivamente lo Svezia

L'Arctic Rally in Finlandia rimpiazzerà ufficialmente a febbraio il Rally Svezia. Accordo di due anni per il Rally Estonia
WRC | Ufficiale: entra nel calendario 2021 l’Arctic Rally Finland. Estonia confermata anche nel 2022

Che anche il calendario 2021 del WRC sia oggetto di continui rimaneggiamenti è un dato di fatto, anche se al momento i cambiamenti non sono stati profondi o traumatici come quelli avvenuti nella scorsa stagione, dove alla fine della fiera saltarono una decina di round mentre altri vennero aggiunti ex novo.

Se il primo appuntamento di quest’anno, vale a dire il Rallye di Monte Carlo, a pochi giorni dal via è ancora abbastanza in bilico, pur con un programma modificato ad hoc per andare incontro alle esigenze di coprifuoco e la lista iscritti confermata, è stata finalmente sciolta la riserva sul round successivo, che andrà a rimpiazzare il cancellato Rally di Svezia dell’11-13 febbraio (sempre causa Covid, ma soprattutto per la non sostenibilità per gli organizzatori di imbastire un evento a porte chiuse, senza introiti dai biglietti).

Debutto nel WRC l’Arctic Rally Finland

Il nome che era balzato agli onori della cronaca per il rimpiazzo era l’Arctic Rally, di scena più o meno nello stesso periodo ma nella vicina Finlandia e che avrebbe garantito al WRC il suo evento in condizioni totalmente invernali, se non più estreme rispetto alla Svezia, visto che parliamo di una gara a ridosso del Circolo Polare Artico e con temperature che nel periodo scendono di parecchi gradi sotto lo zero. Dopo tanta melina e, anche qui, incertezze, le nubi si sono diradate e il WRC Promoter ha annunciato oggi l’ingresso ufficiale dell’Arctic Rally Finland nel calendario 2021.

L’evento con base a Rovaniemi, in Lapponia, ed organizzato da AKK Sports, si terrà un po’ più avanti rispetto alla Svezia, ovvero il 26 – 28 febbraio, ma almeno il campionato potrà disputare la propria gara su neve (salvo imprevisti, ormai c’è da aspettarsi di tutto in tempo come questi); inoltre la Finlandia, come l’Italia lo scorso anno, avrà in questa stagione due appuntamenti nel WRC, uno invernale e l’altro estivo (su sterrato, nella zona di Jyväskylä) confermato per il 29 luglio – 1 agosto.

I primi dettagli sull’Arctic Rally Finland

Da quello che si conosce al momento del programma dell’Actic Rally, nella sua versione per team ed equipaggi del WRC (non bisogna confondersi con l’appuntamento che questo weekend che sarà valido per il Campionato nazionale finnico, dove tra l’altro debutterà con la Hyundai i20 R5 Oliver Solberg), l’azione partirà venerdì 26 febbraio di mattina con il consueto shakedown, con le prime prove speciali previste nel pomeriggio, mentre il giorno dopo gli equipaggi affronteranno altre tre PS da ripetere nel pomeriggio, a cui seguirà la logica conclusione domenica per un totale di 10 prove speciali (un numero bassissimo per gli standard del WRC, ma d’altronde cara grazia se si è trovato un evento di riserva in condizioni così particolari), per complessivi 260 km cronometrati. Da definire inoltre se si tratterà di una gara a porte chiuse.

Il managing director del WRC Promoter Jona Siebel ha commentato: «Da quando è stato confermato a dicembre il fatto che il Rally di Svezia non si sarebbe svolto, abbiamo lavorato duramente con AKK Sports, la città di Rovaniemi e gli appassionati del luogo per cercare di realizzare questo evento. È stata una dura corsa contro il tempo e il mio ringraziamento va a tutte le persone coinvolte. Sebbene il rally inizi tra soli 44 giorni, sappiamo che AKK non lascerà nulla di intentato per garantire che raggiunga gli stessi standard elevati del tradizionale rally estivo di Finlandia. I rally invernali sono garanzia di alcune delle azioni più spettacolari di questo sport. Un paese delle meraviglie invernali, con tanta neve e grandi banchi di neve ai bordi delle strade sono il sogno di ogni pilota, quindi penso che il WRC si sia assicurato un gran bell’evento».

Yves Matton, responsabile del settore Rally in FIA, ha spiegato «Con l’adesione dell’Arctic Rally Finland al calendario WRC assisteremo a un rally in una regione che ci ha sempre fatto sognare e dove le condizioni promettono di essere ottimali per un evento sulla neve. Dopo la sfortunata cancellazione del Rally di Svezia a dicembre, questa è la prova che con le sfide possono arrivare opportunità. Vorrei ringraziare AKK e il team organizzativo per il loro impegno, professionalità e determinazione, che ha permesso loro di trasformare in realtà un secondo round in Finlandia in così breve tempo. Daremo tutto il nostro aiuto e supporto per garantire un grande successo per questo nuovo round».

Il Rally Estonia confermato anche per il 2022

Anche nel 2021 il WRC quindi fa fronte agli imprevisti con piani B messi in atto in tempi record, come è successo lo scorso anno con l’ACI Rally Monza, evento creato dal nulla praticamente, o con l’Ypres Rally, che invece aveva già una solida base pronta per essere utilizzata nel calendario, nel quale entrò in corsa alla fine della scorsa stagione per poi saltare a causa della seconda ondata del virus. A proposito dell’evento belga e di cambiamenti nel WRC 2021, l’appuntamento su asfalto quest’anno si è preso la sua rivincita entrando ufficialmente nel calendario al posto del Rally GB, rinviato al 2022. 

Nel 2022 quindi dovremmo rivedere l’evento britannico, questa volta di scena nell’Irlanda del Nord, ma sicuramente ritroveremo anche il Rally Estonia. Altro appuntamento inserito lo scorso anno per far fronte alla moria di gare, il round su sterrato tornerà anche nella stagione successiva alla luce di un accordo firmato questa settimana dagli organizzatori e dal WRC Promoter.

L’Estonia ci sarà anche nel 2021 nelle date del 15-18 luglio, dopo aver superato a pieni voti il debutto nel Mondiale 2020, anche grazie ad un generoso supporto da parte del Governo locale. Così ha commentato Jona Siebel: «Anzitutto, è stato un evento eccezionale, quindi direi che la prestazione dello scorso anno è stata un aspetto chiave per la nostra decisione. E direi che il secondo fattore è la passione, la passione soprattutto dei fan estoni del WRC è davvero, davvero fantastica.[…] Quindi, è tutta una questione di impegno e comprendiamo come tutti si siano impegnati. Gli organizzatori, il governo, i tifosi, tutta l’Estonia. Due anni sono un segnale importante da parte nostra, dalla FIA al WRC Promoter». 

WRC 2021, il nuovo calendario

1. Monte Carlo : 21-24 gennaio
2. Arctic Rally Finland: 26 – 28 febbraio
3. Croazia : 22-25 aprile 
4. Portogallo : 20-23 maggio
5. Italia : 3-6 giugno
6. Kenya : 24-27 giugno
7. Estonia : 15-18 luglio 
8. Finlandia : 29 luglio – 1 agosto
9. Belgio (agosto)
10. Cile : 9-12 settembre
11. Spagna : 14-17 ottobre
12. Giappone : 11 – 14 novembre

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati