Dakar | Tappa 8 Auto, SSV e Camion: Al Attiyah ne vince un’altra ed insidia Peterhansel in classifica

Lotta a tre per il predominio nelle Auto

Nella categoria Auto della Dakar 2021 è sempre più battaglia tra Peterhansel, Al Attiyah e Sainz per la vittoria finale: i risultati della Tappa 8 anche per i SSV e i Camion
Dakar | Tappa 8 Auto, SSV e Camion: Al Attiyah ne vince un’altra ed insidia Peterhansel in classifica

Riparte la Dakar 2021 e ricomincia a razzolare vittorie Nasser Al-Attiyah, primo tra le Auto nella Tappa 8 di Sakaka – Neom, da 375 km cronometrati. Il qatariota a bordo del Toyota Hilux ufficiale ottiene il suo quinto successo in questa edizione (contando anche il prologo), ma dietro di lui non sono mancati al traguardo anche gli altri due pretendenti al titolo 2021, ovvero Carlos Sainz (secondo a soli 52 secondi di ritardo) e Stéphane Peterhansel, terzo a tre minuti e tre secondi e sempre leader di classifica, anche se Al-Attiyah gli rosicchia circa tre minuti rispetto a ieri.

Nella seconda parte della Marathon Stage (quindi senza assistenza, e tutti i mezzi che abbiamo visto oggi al via si trovavano nelle stesse condizioni con cui sono arrivati al traguardo ieri) che ha fatto fare ai partecipanti un viaggio dall’est dell’Arabia Saudita verso l’estremità ovest, lungo un percorso perlopiù su terra, Al-Attiyah ha conquistato subito la testa, per poi cedere il suo posto a Peterhansel a circa metà gara, e riprendersi nuovamente la vetta per conservarla così sino alla fine, seguiti da un Sainz che in questa seconda metà della Dakar non sta perdendo un colpo.

Tappa 8, Auto: problemi per Al Rajhi e Loeb

Dietro di loro è un festival degli imprevisti, con alcuni nomi di peso in difficoltà (nonostante anche lo stesso Peterhansel abbia alla fine ammesso di aver rotto un cerchione del suo Mini John Cooper Works T1 dopo l’impatto contro una roccia). Parliamo ad esempio del vincitore di Tappa 7 Yazeed Al Rajhi, che sugli sterrati di oggi ha dovuto fare i conti con ben tre forature al suo Hilux Overdrive; inoltre, verso il chilometro 193, il saudita accusa un problema meccanico che fa bloccare il proprio mezzo, perdendo così cinquanta minuti: chiuderà trentatreesimo a quasi un’ora di ritardo. 

Per la terza tappa di fila Sébastien Loeb soffre anch’egli di problemi con il suo BRX Prodrive. Pur partito alla grande conquistando un posto in top ten a due minuti da Al-Attiyah (era scattato trentaduesimo), il francese si è ritrovato con un danno alla pinza del freno e quindi un cuscinetto in meno: di conseguenza l’equipaggio si è dovuto fermare dopo circa 43 km per riparare il danno e provare a ripartire. Al terzo waypoint lo svantaggio del pilota del Bahrain Raid Xtreme si attestava ad una mezz’ora, ed al momento Loeb non risulta tra i piloti arrivati al traguardo. Stop anche per il Century CR6 di Mathieu Serradori, fermatosi dopo circa 111 km: ma il francese riesce a superare il problema e a ripartire, chiudendo poi 25esimo ad una quarantina di minuti di ritardo.

Tornando alla top ten di Tappa 8, al quarto posto si posiziona lo sceicco Khalid Al Qassimi, che arriva al traguardo con 12’44” di gap, solo cinque secondi meglio rispetto al compagno di team nell’Abu Dhabi Racing Cyril Despres, quinto, suo miglior risultato ad oggi nella Dakar 2021. Dietro ai piloti su Peugeot 3008 DKR troviamo Jakub Przygónski, settimo Shameer Variawa, ottavo Vladimir Vasilyev, nono si rivede Martin Prokop e decimo Christian Lavieille, tutti con ritardi superiori ai diciotto minuti in su.

Dakar 2021, Auto: classifica dopo Tappa 8

Nella classifica generale, come abbiamo detto, è sempre più un affare tra Peterhansel, Al-Attiyah (che riduce il suo svantaggio dal francese da sette a quattro minuti) e Sainz, citati in rigoroso ordine decrescente. Przygónski sembra ormai attestarsi al quarto posto nonché primo tra i non eletti per la vittoria finale, con oltre un’ora e mezza di gap, mentre dal quinto posto (occupato da Nani Roma) in giù si sale con distacchi oltre le due ore .

POS.     EQUIPAGGIO TEAM TEMPO    
1    
(FRA) STÉPHANE PETERHANSEL
(FRA) EDOUARD BOULANGER
X-RAID MINI JCW TEAM 29H 36′ 49”    
2    
(QAT) NASSER AL-ATTIYAH
(FRA) MATTHIEU BAUMEL
TOYOTA GAZOO RACING + 00H 04′ 50”    
3    
(ESP) CARLOS SAINZ
(ESP) LUCAS CRUZ
X-RAID MINI JCW TEAM + 00H 38′ 55”    
4    
(POL) JAKUB PRZYGONSKI
(DEU) TIMO GOTTSCHALK
ORLEN TEAM/OVERDRIVE + 01H 38′ 08”    
5    
(ESP) NANI ROMA
(FRA) ALEXANDRE WINOCQ
BAHRAIN RAID XTREME + 02H 19′ 59”    
6    
(RUS) VLADIMIR VASILYEV
(RUS) DMITRO TSYRO
X-RAID TEAM + 02H 42′ 00”    
7    
(ARE) SHEIKH KHALID AL QASSIMI
(FRA) XAVIER PANSERI
ABU DHABI RACING + 02H 45′ 33”    
8    
(CZE) MARTIN PROKOP
(CZE) VIKTOR CHYTKA
BENZINA ORLEN TEAM + 03H 18′ 24”    
9    
(ZAF) GINIEL DE VILLIERS
(ESP) ALEX HARO BRAVO
TOYOTA GAZOO RACING + 03H 26′ 50”    
10    
(FRA) CHRISTIAN LAVIEILLE
(FRA) JEAN-PIERRE GARCIN
MD RALLYE SPORT
+ 03H 41′ 57”

 

 

 

Dakar 2021, Tappa 8: i risultati nei SSV

Così come abbiamo fatto con i Quad all’interno dello spazio delle Moto, anche nelle Auto accogliamo eccezionalmente per oggi i risultati delle altre categorie. Nei SSV arriva un’altra vittoria, la quarta nonché la seconda di fila, per il re della categoria in questa due giorni della Marathon, ovvero Francisco Chaleco Lopez. Il cileno batte sul finire Reinaldo Valera, il beffato di giornata (era primo per larga parte della frazione odierna) che si deve accontentare del terzo posto ad un minuto e mezzo di ritardo, mentre al secondo posto si posiziona Sergey Karyakin a 52′ di gap. Rispetto a ieri, Aron Domzala perde la leadership della classifica giacché alle prese oggi con un guasto meccanico al suo Can-Am XRS, che già nelle prime fasi di gara gli fa perdere dalla mezz’ora in su, come quella che si ritrova nella classifica generale dal nuovo pilota in vetta, ovvero Austin Jones, quinto di tappa a due minuti e mezzo da Lopez.

Nei Prototipi Leggeri del Gruppo T3 arriva un’altra affermazione per il giovanissimo Seth Quintero, che resta così leader di categoria davanti a Josef Machacek, che detiene a sua volta ben quattro ore di ritardo, e sulla nostra Camelia Liparoti, terza con un gap di cinque ore e ventitré minuti. Smacco per Cristina Gutierrez, messa alle corde per un problema al cambio del suo OT3 avvenuto nel tratto di trasferimento verso la tappa. Infine Kris Meeke risulta ancora non arrivato al traguardo: al penultimo waypoint era 21esimo con oltre mezz’ora di ritardo.

Dakar 2021, Tappa 8: i risultati nei Camion

Chiudiamo con i Camion e la vittoria di Anton Shibalov, che batte sul finale un Aliaksei Vishneuski che sembrava involarsi verso il successo, per poi scivolare al quarto posto con sette minuti di ritardo. Secondo posto, ed è la seconda volta che ottiene un risultato del genere quest’anno dopo la Tappa 4, per Andrey Karginov, mentre a Dmitry Sotnikov basta il quarto posto per mantenere la leadership in classifica con 43 minuti su Shibalov. Da notare il quinto posto al traguardo del campione 2020 tra i Quad Ignacio Casale, al suo miglior risultato nella Dakar 2021.

 

Leggi altri articoli in Dakar

Commenti chiusi

Articoli correlati