WRC | Primi test 2021: Solberg debutta sulla Hyundai i20 R5, Evans inaugura le sessioni Toyota [VIDEO]

Ma il Rallye Monte Carlo resta ancora in bilico

Nonostante la situazione di incertezza sull'avvio del WRC 2021 da Monte Carlo, i team si organizzano per le prime sessioni di test. Intanto Oliver Solberg si approccia alla Hyundai i20 R5 e debutterà all'Arctic Lapland Rally
WRC | Primi test 2021: Solberg debutta sulla Hyundai i20 R5, Evans inaugura le sessioni Toyota [VIDEO]

Si avvicina la partenza del campionato WRC 2021, o meglio dovrebbe, visto che a meno di due settimane dal primo round del Rallye di Monte Carlo la disputa questo appuntamento è ancora avvolta nelle nebbie più fitte. Intanto, i team si organizzano comunque seguendo la normale tabella di marcia («Stiamo facendo un passo per volta», ha comunque messo in chiaro il team principal di M-Sport Richard Millener), e svolgendo i primi test di questa stagione in vista della gara con base a Gap.

Oliver Solberg, primi test con la Hyundai i20 R5 e debutto all’Arctic Lapland Rally

È il caso di Oliver Solberg, che nei giorni scorsi ha svolto i primi chilometri (in forma privata) sulla Hyundai i20 R5, recapitata nel suo garage e testata sulle nevi di casa nei pressi di Torsby, in Svezia (in cima all’articolo il video del suo primo impatto con la vettura, caricato dallo stesso giovane pilota). Il 19enne da quest’anno entra nella famiglia di Hyundai Motorsport nel team ufficiale schierato per il WRC2, accanto al riconfermato Ole Christian Veiby: una formazione nordica e giovanissima, con l’astro nascente dei rally nonché figlio d’arte che potrebbe mettere un po’ di pressione al suo compagno di squadra che ha debuttato con il team di Alzenau la scorsa stagione. Solberg ha così commentato su DirtFish i suoi primi approcci con l’auto, gestita dal team di famiglia: «L’auto andava bene. Sono felice. Devo impiegare un po’ di tempo per scoprire completamente la i20 […]. Ma nel primo test è stato bello con quel motore potente». E ancora: «Le condizioni della strada erano perfette. Le strade erano piene di neve con grandi cumuli, tra le migliori condizioni nelle quali abbia mai guidato. Quando si hanno buone condizioni costanti, è fondamentale avere una prima impressione interessante con una vettura nuova».

Intanto Hyundai farà proseguire il percorso di apprendimento di Solberg facendolo debuttare con la i20 R5 in gara, ovvero all’Arctic Lapland Rally in programma dal 14 al 15 gennaio, valido come primo round del Campionato Finlandese. Al via ci sarà anche Veiby. «So che ci saranno molti piloti veloci, e so che l’esperienza conta molto quando guidi in Finlandia», ha proseguito l’impaziente di correre – per sua diretta ammissione – Solberg su DirtFish. «Per me, questa è la prima volta che gareggio con la Hyundai i20 R5 e la prima volta che guido in questo rally, quindi mi concentrerò maggiormente sulla mia prestazione. Ho bisogno di esperienza e di capire di più la vettura. Quando testi, sei sempre sullo stesso pezzo di strada. La prossima settimana sarà una cosa diversa».

Primi test per Elfyn Evans

Su altri fronti, anche Toyota Gazoo Racing inizia a muovere le sue pedine. La squadra che da quest’anno passa alle cure del nuovo team principal Jari-Matti Latvala inizia i test per il Monte Carlo, partendo da Elfyn Evans. Il gallese vicecampione del WRC 2020 aveva infatti saltato la sessione dello scorso mese perché trovato positivo al coronavirus: fortunatamente guarito, il pilota ha cominciato stamattina i suoi test con la Toyota Yaris WRC su strade dalle condizioni invernali, con ghiaccio e anche un po’ di neve, sulle Hautes-Alpes, scenario del primo round del Mondiale. RallyeSport riporta che Evans proseguirà le prove domani, questa volta su strade che dovrebbero presentare condizioni più asciutte: inoltre sarà la prima volta che l’ex M-Sport correrà con le nuove coperture Pirelli. Seguirà poi Kalle Rovanpera ed infine il campione WRC uscente Sébastien Ogier, e dovrebbe esserci spazio per dei test anche per il quarto pilota schierato da Toyota quest’anno, Takamoto Katsuta. 

Hyundai Motorsport potrebbe poi procedere con le sue sessioni di prova, riporta sempre RallyeSport, con un giorno in più a pilota per testare, mentre anche M-Sport si prepara alle sue prime prove ufficiali per il 2021 con la sua nuova formazione. Sempre che il Rallye di Monte Carlo venga alla fine confermato definitivamente.

Crediti Immagine di Copertina e Video: Oliver Solberg

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati