Dakar | Tappa 6 Auto: Sainz torna alla vittoria, Peterhansel resta leader, Loeb finisce nei guai

Il resoconto di Tappa 6

Carlos Sainz ritorna a vincere alla Dakar 2021, conquistando Tappa 6, mentre Stephane Peterhansel continua ad essere il leader della gara. Disastro Loeb, alle prese con un imprevisto al mezzo
Dakar | Tappa 6 Auto: Sainz torna alla vittoria, Peterhansel resta leader, Loeb finisce nei guai

Si chiude la prima settimana della Dakar 2021 anche per le Auto, in azione nella Tappa 6 da Al Qaisumah a Ha’il per 448 km di gara, dove è tornato alla vittoria Carlos Sainz dopo una serie di giornate andate a vuoto. Il suo compagno di squadra in X-Raid Mini, Stéphane Peterhansel, continua invece a primeggiare nella classifica, seguito sempre da Nasser Al-Attiyah e dallo stesso Sainz, con distacchi non molto diversi rispetto agli ultimi giorni.

Al Rajhi torna sul podio di una tappa

Partito nono, lo spagnolo campione uscente della Dakar si è goduto una Tappa 6 da assoluto dominatore, capace di portarsi in testa dal primo waypoint e mantenere questo vantaggio sino alla fine, e senza problemi di navigazione come quelli accusati nei giorni scorsi, incluso ieri. La prova di oggi, partita un’ora e mezzo in là rispetto al programma originario e con un waypoint in meno proprio per evitare ai concorrenti altri imprevisti di orientamento, era costituita da un fondo di sabbia e dune, che hanno esaltato le prestazioni di un redivivo Yazeed Al-Rajhi. Il saudita di Overdrive Toyota chiude infatti secondo a 4’03” da Sainz, prendendosi finalmente una rivincita dopo alcune tappe molto sfortunate, tra problemi di navigazione (anche per lui) ed imprevisti tecnici al suo Hilux. Terzo al traguardo Nasser Al-Attiyah a 7’16”, solo 18 secondi meglio rispetto a Peterhansel, quarto (ecco perché abbiamo parlato di poche variazioni nei ritardi nella vetta della classifica post-tappa).

Imprevisto per Loeb

Quinto Jakub Przygónski su Toyota Hilux con un gap di 14’21”, seguito da Brian Baragwanath, ad una ventina di minuti dalla vetta ma capace di dimostrare anche oggi le buone prestazioni dei veicoli Century CR6 in questa Dakar. Settimo Nani Roma, ottavo a pochi secondi da Baragwanath, mentre il compagno di squadra in Bahrain Raid Xtreme Sébastien Loeb ha vissuto una giornata complicata dalla rottura della sospensione del suo BRX Hunter di Prodrive, avvenuta verso il secondo waypoint, e finendo così bloccato in attesa del camion per l’assistenza e la riparazione: possiamo già tirare un primo bilancio di questa prima settimana della Dakar 2021, affermando senza tema di smentita che il francese ha gettato al vento le sue speranze di una tanto agognata vittoria finale, dopo le difficoltà patite nei giorni scorsi (una controversa penalità di cinque minuti per aver superato i limiti di velocità in una zona di rallentamento e tre forature nella Tappa 5).

Ancora problemi per Serradori

Tornando alla top ten, questa si conclude con Giniel De Villiers (Toyota), ottavo a 22 minuti di ritardo, Cyril Despres su Peugeot 3008 DKR nono a 25 minuti e Vladimir Vasilyev (X-Raid Team) decimo a 26 minuti. Giornata no invece per Yazir Seaidan, che sperava in un piazzamento tra i primi cinque prima di salutare i sogni di gloria nel finale, perdendo 17 minuti, e per Mathieu Serradori, che dopo un’ottima partenza con buoni risultati e piazzamenti sta raccogliendo una disdetta dietro l’altra: il francese si è ritrovato con una ruota posteriore danneggiata proprio nel finale, mentre stava lottando anch’egli per un posto tra i primi cinque. Serradori si è dovuto così fermare con il suo Century CR6 per attendere l’assistenza: sono tre tappe di fila che il transalpino deve fare fronte a problemi ed imprevisti.

Dakar 2021 Auto: la classifica dopo Tappa 6

Nella classifica che chiude questa prima settimana, Peterhansel resta leader ed Al-Attiyah il suo diretto inseguitore, separati da un gap che non ha subito scossoni e si attesa a quasi sei minuti. Un po’ più indietro Sainz, a 40 minuti, mentre il resto della truppa presenta distacchi superiori all’ora di tempo.

POS.     EQUIPAGGIO TEAM TEMPO    
1    
(FRA) STÉPHANE PETERHANSEL
(FRA) EDOUARD BOULANGER
X-RAID MINI JCW TEAM 22H 14′ 03”    
2    
(QAT) NASSER AL-ATTIYAH
(FRA) MATTHIEU BAUMEL
TOYOTA GAZOO RACING + 00H 05′ 53”    
3    
(ESP) CARLOS SAINZ
(ESP) LUCAS CRUZ
X-RAID MINI JCW TEAM + 00H 40′ 39”    
4    
(POL) JAKUB PRZYGONSKI
(DEU) TIMO GOTTSCHALK
ORLEN TEAM/OVERDRIVE + 01H 11′ 36”    
5    
(ESP) NANI ROMA
(FRA) ALEXANDRE WINOCQ
BAHRAIN RAID XTREME + 01H 36′ 55”    
6    
(ZAF) BRIAN BARAGWANATH
(ZAF) TAYE PERRY
CENTURY RACING + 01H 50′ 32”    
7    
(RUS) VLADIMIR VASILYEV
(RUS) DMITRO TSYRO
X-RAID TEAM + 02H 05′ 47”    
8    
(ARE) SHEIKH KHALID AL QASSIMI
(FRA) XAVIER PANSERI
ABU DHABI RACING + 02H 07′ 21”    
9    
(ZAF) GINIEL DE VILLIERS
(ESP) ALEX HARO BRAVO
TOYOTA GAZOO RACING + 02H 12′ 12”    
10    
(CZE) MARTIN PROKOP
(CZE) VIKTOR CHYTKA
BENZINA ORLEN TEAM + 02H 29′ 07”    

Leggi altri articoli in Dakar

Commenti chiusi

Articoli correlati