FIA F2 | La situazione del mercato piloti 2021: solo cinque sedili già assicurati

Ecco le ipotesi

La Formula 2 deve ancora vedere completata la propria griglia per la stagione 2021: ecco quali sono i possibili nomi che vedremo.
FIA F2 | La situazione del mercato piloti 2021: solo cinque sedili già assicurati

Mancano ancora due mesi dai primi test collettivi in Bahrain, ma la Formula 2 vede ancora aperto il mercato piloti per la stagione 2021. Con soli cinque piloti al momento confermati, andiamo ad analizzare quali sono le possibilità per ogni team.

I nomi già assicurati per il 2021

Partiamo con chi si è già assicurata la line-up per quest’anno: i campioni in carica di Prema hanno confermato Robert Shwartzman (il favorito per il titolo dopo gli ottimi risultati conseguiti nel 2020) e promosso Oscar Piastri, che si è laureato re della Formula 3 proprio con la compagine di Grisignano di Zocco. Ralph Boschung è stato uno dei primi a firmare un contratto per il 2021 con Campos, ma sul secondo sedile del team spagnolo bisognerà aspettare ancora del tempo: difficile rivedere Jack Aitken (sarebbe il suo quarto anno) così come Guilherme Samaia (mai andato oltre il 14° posto), ma non ci sono tante altre alternative (esempio: Logan Sargeant). UNI-Virtuosi s’è invece assicurata il forte Felipe Drugovich e potrebbe esserci al suo fianco Guanyu Zhou, che cerca disperatamente risultati migliori per la scalata in Formula 1 grazie al supporto di Renault, ma nei test a Sakhir s’è visto Clement Novalak. Infine, MP Motorsport avrà Lirim Zendeli e potrebbe essere finalmente il giusto anno per la promozione di Richard Verschoor nonostante un debole 9° posto in F.3 nel 2020 (ma con la vittoria a Macao nel 2019), ma dietro scalpita Louis Delétraz.

Le possibilità per il resto della griglia

Ora vediamo il resto della griglia, partendo da ART Grand Prix: Marcus Armstrong pareva essere destinato da Ferrari in Prema prima che ricevesse un nulla di fatto in favore di Piastri, e il team francese rimane l’alternativa migliore; il problema si chiama Theo Pourchaire, anche perché Christian Lundgaard, a meno di sorprese, dovrebbe ricevere una conferma dopo l’ottima annata trascorsa. Ecco allora che per il neozelandese potrebbe arrivare la DAMS che lo ha recentemente accettato nei test in Bahrain, ma il secondo sedile potrebbe andare addirittura a Roy Nissany. Yuki Tsunoda lascia libero un posto in Carlin, con Jehan Daruvala che potrebbe vedere arrivare Dan Ticktum. Hitech GP potrebbe pescare Jüri Vips e Liam Lawson (entrambi Red Bull e già di casa col team britannico), mentre Charouz, Trident e HWA Racelab hanno le situazioni più incerte: i cechi hanno provato David Beckmann (ottima scelta) e Samaia (ma solo se porterà un’ottima dote), gli italiani Marino Sato (già al via nel 2020) e Bent Viscaal (ma non ha colto risultati in due anni di F.3 se non una vittoria), i tedeschi potrebbero invece promuovere Jake Hughes e trovare un’alternativa come, forse, Pourchaire oppure lo stesso Giuliano Alesi.

Le nostre previsioni per il 2021:

  • ART Grand Prix: Christian Lundgaard, Théo Pourchaire
  • Campos Racing: Ralph Boschung*, Logan Sargeant
  • Carlin: Jehan Daruvala, Dan Ticktum
  • Charouz Racing System: David Beckmann, Guilherme Samaia?
  • DAMS: Marcus Armstrong, Roy Nissany
  • Hitech GP: Jüri Vips, Liam Lawson
  • HWA Racelab: Jake Hughes, Giuliano Alesi?
  • MP Motorsport: Lirim Zendeli*, Richard Verschoor?
  • Prema: Oscar Piastri*, Robert Shwartzman*
  • Trident: Marino Sato, Pedro Piquet?
  • UNI-Virtuosi: Felipe Drugovich*, Guanyu Zhou

*già confermati
? nomi più incerti

Copyright foto: Dan Istitene / Formula 1 via Getty Images

Leggi altri articoli in Formula 2

Commenti chiusi

Articoli correlati