WEC | Kevin Magnussen: “Difficile essere al via a Le Mans con papà Jan, per ora”

Il sogno dei due danesi

Kevin e Jan Magnussen sognano di correre assieme la 24 Ore di Le Mans, ma al momento non ci sono delle opportunità all'orizzonte.
WEC | Kevin Magnussen: “Difficile essere al via a Le Mans con papà Jan, per ora”

Padre e figlio assieme alla 24 Ore di Le Mans: una prospettiva che interessa a molti appassionati ma almeno per ora non fattibile per Kevin e Jan Magnussen. Secondo l’ex pilota di Formula 1, i due non potranno partecipare nello stesso equipaggio finché Jan non avrà un contratto di pilota ufficiale con qualche costruttore.

Proposte arrivate negli anni scorsi

Kevin Magnussen è pronto alla vita al di fuori della Formula 1: scaricato dalla Haas al termine di questa stagione, dal prossimo anno sarà al via dell’IMSA WeatherTech SportsCar Championship con una Cadillac DPi di Chip Ganassi Racing. Di recente, ha parlato del suo sogno di correre col padre alla 24 Ore di Le Mans, gara a cui Jan ha preso parte fin dal 1999, con Corvette tra il 2004 e il 2019 senza interruzioni. Negli anni passati ci sono state alcune chance, ma ora sarebbe complicato: «Abbiamo sempre voluto farla ma penso che sia diventato più difficile ora che mio padre non è un pilota ufficiale» ha detto Kevin a Motorsport.com. «Quando era un pilota Corvette c’erano delle opportunità perché potevano mettermi in macchina. È stato impossibile per la logistica e il tempo. Ora che non è un pilota ufficiale, dobbiamo correre con una LMP2 o una GTE-Am, il che è difficile perché siamo entrambi Platinum».

Kevin e Jan: un sogno che dura da una vita

Kevin ha aggiunto: «Non so se possiamo farcela. Ora correrò e cercherò di ottenere ottimi risultati per me stesso, e speriamo nei team ufficiali in futuro. Potrebbe diventare complicato per mio padre, ma teniamo sempre gli occhi aperti». Jan Magnussen ha nel proprio curriculum quattro vittorie di categoria (2004-2006 e 2009) e altri quattro podi (tra cui uno con l’Audi R8 nella classe LMP900).

Copyright foto: Jan Magnussen via Twitter

Tags
Leggi altri articoli in Endurance & GT

Commenti chiusi

Articoli correlati