WRC | Tanak e le nuove gomme Pirelli: “Abbiamo bisogno di tempo per adattarci”

I primi approcci con le nuove gomme Pirelli

Ott Tanak dice la sua sul primo impatto con i nuovi pneumatici Pirelli, fornitore ufficiale del WRC dalla nuova stagione
WRC | Tanak e le nuove gomme Pirelli: “Abbiamo bisogno di tempo per adattarci”

Il Rallye di Monte Carlo che il prossimo 21-24 gennaio aprirà la stagione WRC (a porte chiuse, almeno per questo primo round) segnerà il debutto del ritorno di Pirelli come fornitore ufficiale dei propri pneumatici per il campionato del mondo, segnatamente per le Rally1. 

Tanak sarcastico: “Fantastico esordire con nuove gomme a Monte Carlo”

Reduce dai primi test con le nuove gomme svolti con la squadra questo mese, Ott Tanak ha avuto modo di saggiare le coperture dell’azienda lombarda assieme ai suoi compagni di team. Interrogato da DirtFish su come sia andato il primo impatto e su cosa si aspetta dai prodotti Pirelli, l’estone al suo secondo anno con Hyundai Motorsport ha fatto sfoggio del suo consueto e controllato pragmatismo, ed anche un po’ di malcelato sarcasmo. «Monte Carlo è davvero un posto perfetto dove presentarsi con pneumatici completamente nuovi. È presto per dire qualcosa di più sulle gomme. Sicuramente abbiamo bisogno di più tempo», spiega, quasi allargando le braccia in segno di rassegnazione.

“Servirà tempo per imparare a gestire i pneumatici”

«Ho avuto un giorno per i test ed c’era fango e neve sciolta sulla strada, condizioni impegnative in cui è difficile trovare il limite del pneumatico. Ci vorrà tempo per imparare perché, di sicuro, le gomme sono differenti [rispetto alle Michelin precedenti, ndr]», ha proseguito. Tanak poi ha chiosato: «Nessun pneumatico è perfetto per tutte le condizioni. Ci sono vantaggi e svantaggi in tutto ed è così con le Pirelli, ma abbiamo tutti gli stessi pneumatici. Faremo del nostro meglio con l’esperienza che abbiamo e anche per dare il miglior feedback possibile. Speriamo che tutto funzioni al meglio e di trovare la giusta quadratura». Lo scorso anno l’estone, fresco di titolo e al suo esordio con Hyundai, steccò la prima uscita stagionale al Monte Carlo ritirandosi dopo un pauroso incidente – fortunatamente senza conseguenze per l’equipaggio – nella quarta prova speciale. Quest’anno ha chiuso al terzo posto nella classifica finale, dietro ai due rivali della sua ex squadra Toyota, ovvero Elfyn Evans e Sébastien Ogier, e si è detto pronto a bissare il successo del 2019 dopo un anno di rodaggio nel nuovo team.

Crediti Immagine di Copertina: Hyundai Motorsport

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati