GTWC Europe | Guarda in breve il riepilogo della stagione 2020 [VIDEO]

L'andamento della stagione 2020

Un anno ricco di battaglie e soddisfazioni per il GT World Challenge Europe, che ha assicurato tanto spettacolo nonostante l'inizio difficile per la pandemia.
GTWC Europe | Guarda in breve il riepilogo della stagione 2020 [VIDEO]

Nonostante un anno difficile dovuto alla pandemia del COVID-19, SRO Motorsports Group è riuscito a portare avanti tutta la stagione 2020 del GT World Challenge Europe. Tra gare posticipate (come la 24 Ore di Spa) e alcuni cambi di circuito, ecco il riepilogo in video del campionato.

Ferrari nuova regina dell’Endurance Cup

Il video ripercorre brevemente tutta la stagione 2020, iniziata solamente a fine luglio a Imola con la prima tappa dell’Endurance Cup e terminata a metà novembre con Le Castellet. Proprio il campionato “di durata” ha raccolto numerosi partecipanti, assegnando dopo quattro round (Imola, Nürburgring, Spa-Francorchamps e Le Castellet) il titolo alla Ferrari di AF Corse e di Alessandro Pier Guidi, che s’è imposta solamente in Francia ma raccogliendo comunque dei buoni risultati. Peccato per i suoi compagni di equipaggio James Calado e Nicklas Nielsen, nell’ultimo weekend impegnati nel FIA World Endurance Championship a cui Pier Guidi è mancato a sua volta. Epica invece la battaglia alla 24 Ore di Spa, vinta dagli incredibili Earl Bamber, Nick Tandy e Laurens Vanthoor con la Porsche di Rowe Racing; la vettura tedesca ha rotto il cambio proprio dopo il traguardo ed è curioso che nel 2021 sia Bamber che Tandy non saranno più piloti ufficiali della Casa di Stoccarda.

Audi vince la Sprint Cup con Vanthoor-Weerts

Combattuta anche la Sprint Cup, focalizzatasi nella parte centrale tra agosto e ottobre con Misano, Magny-Cours, Zandvoort e Barcellona. Grazie a due vittorie proprio in Italia e poi a due secondi posti in Spagna, Dries Vanthoor e Charles Weerts con l’Audi del Team WRT hanno avuto ragione sulla Mercedes-AMG di Timur Boguslavskiy, accompagnato da Raffaele Marciello per tutto l’anno tranne nei Paesi Bassi per la concomitanza con la 24 Ore del Nürburgring. C’è invece da sottolineare il buon percorso di Albert Costa e Giacomo Altoè con la Lamborghini di Emil Frey Racing: due vittorie (più una meritatamente vinta ma tolta per una penalità di 35” in Gara 2 a Barcellona) e un 4° posto finale che fanno ben sperare per il 2021.

Copyright foto: SRO / Kevin Pecks

Tags
Leggi altri articoli in Endurance & GT

Commenti chiusi

Articoli correlati