WRC | L’Acropolis Rally scalda i motori per il 2022

L'intesa tra Governo greco e WRC Promoter

Siglato l'accordo tra Governo greco, Federazione motorsportiva nazionale e WRC Promoter per il ritorno in pianta stabile dell'Acropolis Rally
WRC | L’Acropolis Rally scalda i motori per il 2022

Sembra sia ormai fatta per il ritorno del leggendario Acropolis Rally nel calendario del WRC. Ovviamente non proprio dal 2021, sebbene la gara possa aver già ottenuto un certo riconoscimento come evento di riserva per il calendario del prossimo anno, qualora salti qualche appuntamento, ma si parla ormai di un rientro con tutti i crismi dal 2022.

Il ritorno dell’Acropolis Rally nel WRC

Sono passati sei anni dall’ultima volta che il round greco figurava tra le gare del Mondiale, nel quale ha fatto parte sin dalla prima edizione del campionato del 1973. L’Acropolis, che nasce nel lontano 1951, si era poi trasferito nel calendario dell’ERC sino al 2018: dopodiché la manifestazione non ebbe più seguito per motivi economici. Di recente il nome di questo appuntamento era stato tirato in ballo per un fantomatico progetto di inediti test collettivi ufficiali per i team del WRC, poi non andato in porto. Il governo ellenico tuttavia nutre da molto tempo l’ambizione di riportare la Grecia al centro del motorsport mondiale, proponendo la rinascita dell’Acropolis anche grazie all’attivismo, in particolare, del responsabile del dicastero dello Sport per il Governo greco Lefteris Avgenakis. Quest’ultimo ha annunciato sui suoi profili social la lieta novella, ovvero il ripristino dell’evento rally nel WRC.

In un comunicato ufficiale diramato da fonti governative, è stata confermata la firma di un memorandum di intesa tra Ministero dello Sport, Federazione nazionale motorsportiva greca e WRC Promoter, che determina così i dettagli di quello che è stato definito come «un dato di fatto», ovvero il ritorno dell’Acropolis per le prossime stagioni, salvo ovviamente la consueta valutazione ed approvazione da parte della FIA. Intanto, il Comitato Organizzatore per gli Eventi Motorsportivi, che è stato istituito dallo stesso Avgenakis, è già al lavoro per individuare le sedi di gara e per mettere in moto tutte le procedure organizzative.

L’Acropolis Rally verso l’ingresso nel WRC 2022 come gara ufficiale

Così ha commentato il ministro: «Siamo lieti di mantenere la promessa che abbiamo fatto al popolo greco e agli appassionato del motorsport. Dal primo giorno in cui siamo entrati in carica [l’esecutivo del premier Kyriakos Mitsotakis ha assunto l’incarico lo scorso anno, ndr], abbiamo sottolineato che avremmo fatto tutto il necessario per riportare il nostro Paese, in termini di sport motoristici, nella posizione che merita. L’accordo di oggi [firmato il 23 dicembre, ndr] pone il Rally dell’Acropoli al posto che veramente gli appartiene. Vorrei ringraziare lo staff del WRC Promoter per l’eccellente collaborazione e fiducia che hanno dimostrato nel supportare il nostro piano, nonché i membri della Commissione che hanno lavorato metodicamente per ottenere il risultato desiderato. Da oggi inizia lo sforzo per organizzare la gara di vertice per il Mondiale, uno sforzo che richiede la mobilitazione di tutte le forze degli sport motoristici nel nostro Paese!».

Jona Siebel, amministratore delegato del WRC Promoter, ha commentato: «Non c’è dubbio che il Rally dell’Acropoli sia una parte iconica della storia del Campionato del mondo di rally, la gara fondatrice dell’istituzione dal 1973. Siamo entusiasti del livello di supporto e impegno dei più alti gradi del governo greco, e riteniamo fattibile il ritorno della gara al WRC il prima possibile, sia come gara sostitutiva nel 2021, sia come gara regolare nel programma 2022».

Crediti Immagine di Copertina: Twitter Lefteris Avgenakis

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati