Alex Zanardi dà segni di vita: pollice alzato diretto verso la moglie!

Gli ultimi aggiornamenti

Alex Zanardi ha dato segni importanti di recupero nella sua riabilitazione all'Ospedale di Padova, dove ha alzato il pollice verso la moglie Daniela.
Alex Zanardi dà segni di vita: pollice alzato diretto verso la moglie!

Un segnale positivo arriva sulle condizioni di Alex Zanardi: l’amatissimo pilota e campione di handbike ha rivolto un pollice alzato alla moglie Daniela e ha riconosciuto alcuni volti. In riabilitazione da ben un mese all’Ospedale di Padova, il 54enne sta progredendo nel difficile recupero.

Quello che sapevamo sulle condizioni di Alex Zanardi

Sono ancora vivi i ricordi di quell’incidente dello scorso 19 gennaio in provincia di Siena: durante una staffetta di beneficienza, Zanardi si è scontrato violentemente contro un camion che procedeva nella corsia opposta. Subito è arrivata la chiamata dell’ambulanza che, arrivata sul posto, lo ha portato in condizioni gravi a Siena. Il 21 luglio è stato poi trasferito a Villa Beretta nel lecchese, ma tre giorni dopo è arrivato il trasferimento d’urgenza all’Ospedale San Raffaele di Milano per l’aggravarsi dello stato di salute. Solamente il 21 novembre è stato poi fatto avvicinare alla propria casa a Padova, ma da lì non si sono più avute sue notizie se non il seguente comunicato: «Il paziente ha raggiunto una condizione fisica e neurologica di generale stabilità che ha consentito il trasferimento ad altra struttura ospedaliera dotata di tutte le specialità cliniche necessarie e il conseguente avvicinamento al domicilio familiare».

Zanardi alza il pollice: primo segnale positivo dopo mesi

Veniamo quindi alla bella notizia ricevuta ieri: secondo fonti vicine alla famiglia, Zanardi vede e sente ma è collegato per precauzione a un tubo che passa per la trachea, impendendogli quindi di parlare. L’attenzione maggiore è rivolta al cervello e alla scatola cranica: dopo diverse operazioni pare stia recuperando lentamente tutte le sue funzioni, e quel pollice in su è un ottimo segnale. Alex, non mollare!

Leggi altri articoli in Notizie

Commenti chiusi

Articoli correlati