WRC | Ogier: “Voglio concludere la carriera al meglio. Il tempo passato in casa quest’anno mi ha dato le motivazioni per continuare”

Ogier spiega perché ha rimandato il suo ritiro

Aver passato molto tempo in casa e con la famiglia, senza gareggiare, ha dato a Sebastien Ogier la motivazione per concedersi un altro anno nel WRC
WRC | Ogier: “Voglio concludere la carriera al meglio. Il tempo passato in casa quest’anno mi ha dato le motivazioni per continuare”

Il 2021 sarà l’ultima stagione di Sébastien Ogier nel WRC, al netto di colpi di scena come quello avvenuto quest’anno: dopo aver spiazzato tutti alla fine del 2019 annunciando il proprio ritiro una volta concluso il campionato successivo, la pandemia ha fatto cambiare idea al francese che ha deciso di allungarsi la vita nel Mondiale di un’altra stagione.

Quindi, il 2021 dovrà essere il canto del cigno di Ogier, che conta su una uscita di scena degna di questo nome. È vero che quest’anno si è tolto lo sfizio del settimo titolo WRC della sua carriera, ma l’esiguità di un calendario composto da soli sette appuntamenti e un campionato piegato dalle difficoltà pandemiche non ha spedito il pilota di Toyota Gazoo Racing al settimo cielo nell’incassare questo nuovo successo, pur dando prova nella sua carriera di poter vincere il Mondiale con tre diversi costruttori. 

“Il tempo passato con la mia famiglia mi ha spinto a voler disputare anche il WRC 2021”

Il fatto di aver passato quest’anno «molto tempo a casa, molto più del previsto» (ipse dixit) ha dato ad Ogier una motivazione in più per rimandare il ritiro. «Non ha prezzo avere il tempo di vedere i tuoi figli crescere. E, in qualche modo, c’è stato un bilanciamento. Il tempo in cui avrei dovuto stare via non c’è stato e questo è anche il motivo della decisione con la famiglia. È stato molto più facile poter dire “ok, possiamo fare un campionato in più dato che quest’anno è stato eccezionalmente con molto tempo libero e sono stato parecchio a casa”», ha dichiarato il pluricampione a WRC.com. Il transalpino da marzo a fine agosto, complice il lockdown e la raffica di cancellazioni di appuntamenti del WRC, non ha disputato neppure una gara, svolgendo al massimo dei test ufficiali con la Toyota Yaris WRC.

Ogier punta all’ottavo titolo

Quest’anno il francese si è ritrovato un po’ a sorpresa una forte concorrenza interna, dentro il team, nella persona di Elfyn Evans, che è stato sino all’ultimo in predicato di vincere il titolo. Una sfida che potrebbe ripetersi nel 2021, stagione che è già cominciata con i test che Toyota Gazoo Racing ha svolto in Francia, nei dintorni di Gap, città natale di Ogier nonché base del Rallye di Monte Carlo da cui riprenderà il Mondiale per provare per la prima volta le gomme Pirelli, che sostituiscono le Michelin ufficialmente fornite fino al campionato di quest’anno. Ma il transalpino dopo il suo settimo titolo non è mica satollo, tutt’altro: «Voglio concludere la mia carriera nel migliore dei modi e con una stagione adeguata, ed è per questo che ho deciso darmi un’altra opportunità».

Crediti Immagine di Copertina: Toyota Gazoo Racing

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati