WRC | La stagione di apprendimento di Tanak: “Ma nel 2021 voglio riconquistare il titolo”

Il bilancio di Tanak

Ott Tanak ha definito questa stagione nel WRC, la prima con Hyundai Motorsport, di apprendimento, utile per essere ancora più competitivo nel 2021
WRC | La stagione di apprendimento di Tanak: “Ma nel 2021 voglio riconquistare il titolo”

Parlare di stagione di apprendimento suona strano per un campione mondiale, soprattutto se la squadra che lo ha ingaggiato lo ha fatto anche per usufruire dei suoi consigli preziosi (sulla base inoltre della precedente esperienza del pilota nei team rivali), ma Ott Tanak medesimo ha ammesso che in questo stranissimo ed incerto anno ha avuto modo di imparare molto, in quello che è stato il suo primo campionato con Hyundai Motorsport.

La breve e complicata stagione di Ott Tanak

Tanak ha fatto un veloce punto del suo Mondiale Rally 2020 ai microfoni di WRC.com, parlando di un «anno complicato» e breve, soprattutto per acclimatarsi in una nuova squadra con la quale ha ammesso di non aver passato molto tempo vista la pandemia. L’estone ha ottenuto nei sette round disputati in questa tormentata stagione una vittoria nella gara di casa e tre podi, a fronte del ritiro nel primo appuntamento di Monte Carlo e delle difficoltà prettamente tecniche (per le quali il team principal Andrea Adamo si era accollato la responsabilità) in Turchia e in Sardegna.

Tutto sommato un buon anno, se pensiamo che all’ultima gara dell’ACI Rally Monza il campione del mondo 2019 si è ritrovato alla fine in lotta per il titolo contro Sébastien Ogier: la prospettiva non era facilissima (il francese avrebbe dovuto ritirarsi per consegnare al rivale il trionfo bis nel WRC), ma dimostra comunque che, al netto delle chance non così ampie, Tanak è riuscito ad essere abbastanza competitivo sino alla fine, concludendo nella classifica piloti terzo, a soli 17 punti dalla vetta.

“Abbiamo imparato molto da questa stagione”

«La stagione in generale è stata piuttosto breve, ma sicuramente abbiamo imparato molto, ricavando molte lezioni – ha poi proseguito l’estone -. Ora sarà molto importante mettere tutto questo in pratica il prossimo anno. Di certo non dimenticherò la mia prima stagione come pilota Hyundai Motorsport. Abbiamo conquistato alcuni punti importanti, come la mia prima vittoria per la squadra in Estonia, ma sfortunatamente abbiamo avuto anche alcuni brutti momenti [l’incidente nella PS4 del Monte Carlo, ndr]».

Grazie anche al suo contributo, comunque, il team (che ha da poco svelato la line-up per il 2021) ha ottenuto per il secondo anno consecutivo il titolo costruttori. «Sono rimasto colpito da come tutti hanno risposto alla sfida molto difficile della pandemia e questo è il risultato di quel duro lavoro e determinazione. Non vedo l’ora che arrivi il prossimo anno e voglio inoltre rimettere assolutamente le mani anche sul titolo piloti», ha concluso Tanak, che da quanto si è visto in questo 2020 e persistendo l’equilibrio tra i team favoriti, si candida come serio pretendente alla vittoria finale nel WRC. A prescindere dalla pandemia.

Crediti Immagine di Copertina: Hyundai Motorsport

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati